Primo Piano: Crisi di civiltà. Pandemia e capitalismo di Noam Chomsky oggi in anteprima
Attualità: Il Covid Hospital dell’Azienda Moscati si svuota
Cultura: In un futuro aprile: il docufilm sugli anni giovanili di Pasolini
Appuntamento con la nutrizionista: Cous Cous: la ricetta base
Appuntamento con Masami: Il nuovo look e le nuove disposizioni di Masami Beauty Center
EDITORIALI

Impressioni da Covid-19

di Alfonsina Merola

Sicuramente non dimenticheremo più questo periodo legato al quasi inizio del 2020. Le speranze in progress, per il nuovo anno, non hanno avuto neanche il tempo di prendere una forma nella nostra mente, che si sono trasformate in speranze di ritornare alla vita che abbiamo lasciato con disprezzo, sentimento con cui si saluta ogni anno che trascorre.

 

Oroscopo della settimana: dall’1 al 7 giugno

Protagonista assoluta di questa settimana sarà la Luna.
La Bianca signora inizierà il suo viaggio dal segno della Bilancia fino ad arrivare al segno del Capricorno.
Nel corso di questo tragitto, il 5 giugno, sarà piena in Sagittario e da lì inviterà tutto lo Zodiaco a intraprendere nuovi viaggi e nuove avventure. Per il resto, la situazione rimane stabile, non sono infatti previsti altri transiti di rilievo.
Ecco, quindi, come si assesteranno le energie celesti.
I nati sotto i segni d’Acqua possono continuare a contare sulle energie di Marte e Nettuno in Pesci e di Mercurio in Cancro.
Resta sempre ottima la situazione dei segni d’Aria, appoggiati da Sole e Venere in Gemelli e da Saturno in Acquario.
Stabili i segni di Terra, appoggiati sempre da Giove e Plutone in Capricorno e da Urano in Toro.
Ancora “calma piatta”, purtroppo, per i segni di Fuoco, non illuminati direttamente da alcun astro, ma presto anche il loro cielo si smuoverà…

Ariete: dal 21 marzo al 20 aprile

Ariete: segno zodiacale

Ariete

Occhio agli sbalzi d’umore!
La settimana in corso inizia all’insegna dell’instabilità, cari amici del segno dell’Ariete. A dispetto di un cielo pressoché positivo – con Sole e Venere in sestile dal segno dei Gemelli e Saturno in sestile dall’Acquario – nella giornata di lunedì e martedì dovrete fare i conti con la Luna, opposta dal segno della Bilancia. Dovete quindi fare molta attenzione a come vi ponete nei confronti degli altri, se non volete fare terra bruciata. Questo sforzo, comunque, vi verrà richiesto per poco, visto che già venerdì la situazione si ribalterà completamente. La Bianca signora andrà infatti a splendere in plenilunio dal segno amico del Sagittario e da lì vi garantirà sostegno, ottimismo e buonumore.
Il weekend si preannuncia straordinario anche dal punto di vista dei rapporti a due… sarete forti di una passionalità davvero eccezionale… sfruttatela al massimo!

Toro: dal 20 aprile al 20 maggio

Toro: segno zodiacale

Toro

Questa settimana è a voi che voglio regalare un Arcano dei Tarocchi, cari amici del segno del Toro.
La Lama che più di tutte vi rappresenta è la Ruota della Fortuna, simbolo di cambiamento e di ottime opportunità in vista. Con Urano nel segno e Mercurio in sestile dal segno del Cancro, non vi mancheranno di certo le occasioni giuste al momento giusto. Giove e Plutone, poi, in trigono dal Capricorno vi garantiranno possibilità di avanzamento nella carriera con relative entrate economiche. Marte e Nettuno, infine, in sestile dal segno dei Pesci, vi doneranno grinta e intuito sia nel campo degli affari, che nella vita personale. Perché tutto questo si realizzi, però, è necessario utilizzare al massimo la vostra propensione alla pazienza: è Saturno a richiedervelo, in quadratura dal segno dell’Acquario.
In particolare, dovrete tenere a freno l’istinto nelle giornate di mercoledì e giovedì, quando la Luna vi solleciterà in quadratura dal segno dello Scorpione!

Gemelli: dal 21 maggio al 20 giugno

Gemelli: segno zodiacale

Gemelli

Se potessi farvi un regalo, in questi giorni che vedono il Sole celebrare il tempo del vostro capodanno astrologico, impacchetterei per voi la più rara delle virtù, cari amici del segno dei Gemelli. Quale? Quella di saper gustare a pieno la vita, liberi dall’ossessione di volerla controllare.
In questi giorni godete di un cielo veramente splendido, con Venere “signora” del vostro spicchio di cielo e Saturno in trigono dal segno dell’Acquario. Quindi, fareste bene a fidarvi della sorte, anche quando questa sembra mettervi dinanzi soluzioni apparentemente a voi non congeniali.
Non potendo impacchettare per voi la fiducia nell’Universo e nelle sue scelte, mi limiterò quindi, a regalarvi questa splendida frase di Albert Einstein:
Tutto è determinato da forze sulle quali non abbiamo alcun controllo. Vale per l’insetto come per gli astri. Esseri umani, vegetali o polvere cosmica, tutti danziamo al ritmo di una musica misteriosa, suonata in lontananza da un pifferaio invisibile.

Cancro: dal 21 giugno al 21 luglio

Cancro: segno zodiale

Cancro

La vostra forza viene dalla Luna, cari amici del segno del Cancro e, questa settimana, la Bianca signora, dominatrice del vostro segno, vi appoggerà in maniera molto forte, soprattutto nelle giornate di mercoledì e giovedì, quando, transitando in Scorpione, formerà uno splendido trigono rispetto al vostro spicchio di cielo. In questi giorni, grazie anche a Mercurio, in transito proprio lì a casa vostra, molte cose, finora rimaste oscure, si chiariranno.
Vedendo le situazioni per quello che realmente sono, finalmente, riuscirete a prendere le decisioni giuste. Questo vale in amore così come nelle questioni inerenti gli affari e il lavoro. Tenete sempre presente che, in quest’ultimo settore, dovete ancora fare i conti con il raggio dispettoso di Giove, in opposizione dal segno del Capricorno.
Tutto si risolverà, statene certi, ma per il momento dovete utilizzare al massimo l’arte della pazienza.

Leone: dal 23 luglio al 23 agosto

Leone: segno zodiacale

Leone

Siete pronti a fare il carico di energie. Le giornate di venerdì e sabato saranno davvero importanti per i nati sotto il vostro spicchio di cielo. La Luna, infatti, raggiungerà il suo massimo splendore proprio in un segno di Fuoco come il vostro, il Sagittario. La forza che riceverete vi terrà in compagnia per tutto il prossimo ciclo lunare. Se unite a questo il potere del Sole e di Venere, in sestile dal segno dei Gemelli, allora potete veramente stare certi che riuscirete a rigirare a vostro favore anche le situazioni che, all’apparenza, si mostrano più complicate.

Occhio agli stati d’animo nel weekend, gli incroci energetici tra i raggio di Urano, in quadratura dal segno del Toro, e Saturno, in opposizione dal segno dell’Acquario, potrebbero rendervi scontrosi e irascibili. Respirate a fondo e guardate dritti verso la luce… la soluzione è a portata di mano.

Vergine: dal 24 agosto al 22 settembre

Vergine: segno zodiacale

Vergine

Prima di esprimere un desiderio, pensateci almeno due volte, cari amici della Vergine, l’Universo prende sempre molto sul serio le nostre richieste e, in un modo o nell’altro, le realizza. A volte, però, cambiare le cose significa accettare non solo i pro, ma anche i contro di un cambiamento.

Perché vi dico questo? Perché il cielo di questa settimana è proprio il cielo giusto per innescare i cambiamenti, grazie a Giove e Plutone in trigono dal segno del Capricorno; Urano in trigono dal segno del Toro e Mercurio in sestile dal segno del Cancro. Marte e Nettuno, opposti dal segno dei Pesci, e Sole e Venere, in quadratura dal segno dei Gemelli, potrebbero chiedere, in cambio dei doni richiesti, anche il saldo di vecchi debiti rimasti in sospeso.

Soprattutto in amore, quindi, scegliete sempre la strada della trasparenza. La verità azzera ogni debito…

Bilancia: dal 23 settembre al 22 ottobre

Bilancia: segno zodiacale

Bilancia

La settimana inizia all’insegna delle forti emozioni, cari amici del segno della Bilancia.
Nelle giornate di lunedì e martedì la Luna si troverà, infatti, proprio lì a casa vostra. Il suo raggio candido e profondo andrà quindi a rafforzare l’energia favorevole di Sole e Venere, in trigono dal segno dei Gemelli. A farvi rimanere con i piedi per terra ci penserà comunque, Saturno, in trigono da segno dell’Acquario.
Il consiglio del cielo è quello di ridurre al minimo il flusso delle parole, soprattutto nel fine settimana. Mercurio, birichino dal segno del Cancro, potrebbe infatti, far nascere fraintendimenti. Se amate qualcuno, dimostrateglielo e basta.
Un piccolo gesto, a volte, può dire più di mille parole…

Scorpione: dal 23 ottobre al 21 novembre

Scorpione: segno zodiacale

Scorpione

La forza di Marte, l’intuito e la capacità persuasiva di Mercurio, l’appoggio incondizionato di Giove. Questa settimana, cari amici dello Scorpione, potrete contare sull’influsso positivo di tutti questi pianeti, il cui raggio, a metà settimana, verrà potenziato ancora di più dall’influsso della Luna che, crescente, passerà lì a casa vostra, prima di raggiungere il massimo splendore in Sagittario.

Il consiglio del cielo, di fronte a questo quadro davvero potente, è quello di mettere da parte le paure e le insicurezze e di lasciarvi andare a ciò che il destino vi presenterà dinanzi. Con queste protezioni non dovrete preoccuparvi né di Urano, in opposizione dal Toro, né di Saturno, in quadratura dal segno dell’Acquario.

Sagittario: dal 22 novembre al 21 dicembre

Sagittario: segno zodiacale

Sagittario

Energie potentissime si agitano nel vostro cielo, questa settimana, cari amici del segno del Sagittario. Protagonista assoluta di questi giorni sarà la Luna che, proprio nel fine settimana, festeggiare il suo plenilunio, proprio lì a casa vostra. Ciò significa che i giorni che precederanno il 5 giugno potranno risentire di tutta la tensione creativa dovuta all’energia che il nostro satellite sta per rilasciare nell’universo. Dal 5 giugno in poi vi sentirete come rinascere, tutte le tensioni si scioglieranno, lo stress si polverizzerà nell’aria, lasciando in voi, tanta forza, tanto ottimismo e tanta voglia di fare. Tenete duro, quindi, nei primi giorni della settimana.
Se potete, fate sport all’aria aperta, poi rilassatevi con un bel bagno caldo! La forza della Luna metterà ordine laddove le congiunzioni dispettose di Marte, Nettuno, Sole e Venere, hanno creato caos.
È tempo di ripartire e la Bianca signora sarà vostra madrina in questo viaggio!

Capricorno: dal 22 dicembre al 19 gennaio

Capricorno: segno zodiacale

Capricorno

Post fata resurgo – Dopo la morte, rinasco!
Il cielo mi suggerisce il motto della Fenice per aprire il vostro oroscopo di questa settimana, cari amici del segno del Capricorno. La Luna, infatti, dopo aver raggiunto il suo massimo splendore nel segno a voi vicino del Sagittario, passerà a casa vostra per iniziare a “spegnersi” e ricominciare un nuovo ciclo. Le stesse energie si ripercuoteranno quindi sulla vostra realtà, facendovi spegnere e rifiorire, più rigogliosi che mai.
Unico avvertimento che mi sento di darvi, anche questa settimana, è quello di non seguire, più di tanto, l’onda dei pensieri. Mercurio, in opposizione dal segno del Cancro, di certo, non vi aiuterà a vedere le cose con chiarezza.
Meglio, quindi, non rimuginare troppo sulle cose: non si può tenere sempre tutto sotto controllo… Giove, in transito nel vostro spicchio di cielo, farà in modo che tutto scorra nelle direzione giusta: abbiate fiducia!

Aquario: dal 20 gennaio al 19 febbraio

Acquario: segno zodiacale

Acquario

Tempo di scelte, tempo di addii e di nuovi incontri.

Il vostro cielo di questa settimana, consoliderà i processi che sono stati avviati nelle settimane precedenti, cari amici del segno dell’Acquario. Saturno nel vostro spicchio di cielo continuerà infatti a mettervi di fronte a dei bivii. Saranno “il sangue” e l’intuito, acuiti da Venere e Sole, in trigono dal segno amico dei Gemelli, a mostrarvi la strada! Se potessi farvi un dono, in grado di supportarvi in questi giorni, sceglierei una pietra che normalmente non è particolarmente in sintonia con le vostre energie.

Si tratta dell’Occhio di tigre, un minerale che spinge al contatto con la terra e con la concretezza, mentre voi, normalmente, amate volare liberi nel cielo della fantasia. Tutto serve però e, adesso, vi serve pragmaticità e buon senso. Il tempo in cui potrete ricominciare a sognare, tornerà molto presto!

Pesci: dal 20 febbraio al 20 marzo

Pesci: segno zodiacale

Pesci

C’è un tempo per darsi da fare e un tempo per concedersi il meritato riposo.
Questo per voi, cari amici del segno dei Pesci, è proprio il tempo giusto per costruire. Lo so, il caldo è esploso all’improvviso e voi, come sempre, reagite al contrario rispetto al resto della natura: quando tutto si risveglia, a voi viene voglia di andare in letargo. Come sempre, la scelta giusta è quella che sta nel mezzo.
Lavorare, dovete lavorare… ma chi l’ha detto che non potete concedervi anche del tempo per ritemprarvi e riprendere forza? Marte, nel vostro spicchio di cielo, non vi farà mancare certo la forza, mentre Mercurio, in trigono dal segno del Cancro, farà fiorire nelle vostre testoline le idee giuste al momento giusto! Per quanto riguarda gli affari di cuore, il cielo vi consiglia di attendere un attimo, prima di prendere decisioni definitive!
Venere in questo periodo continua a farvi i dispetti, ma presto le cose cambieranno!

Tamponi positivi in Irpinia: aggiornamenti del 30 e 31 maggio

L’AORN Moscati di Avellino, l’Azienda Ospedaliera San Pio di Benevento, l’Istituto di Ricerche Genetiche Biogem di Ariano Irpino, l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno e l’Ospedale Cotugno di Napoli nei giorni del 30 e 31 maggio hanno analizzato complessivamente 306 tamponi.

Dalle analisi effettuate risultano positivi al Covid-19 2 nuovi casi.

Nuovi casi positivi in Irpinia

Aggiornamento dell’ASL di Avellino sui nuovi casi positivi al Covid-19 in Irpinia.

Dai risultati pervenuti risultano i seguenti casi positivi al Covid-19:

Per quanto riguarda il caso positivo di Ariano Irpino risulta essere un contatto di un caso risultato precedentemente positivo.

Aggiornamento sui tamponi positivi in Irpinia

Nelle ultime ore sono stati analizzati 126 tamponi dall’AORN Moscati di Avellino, dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno, dall’Istituto di Ricerche Genetiche Biogem di Ariano Irpino, dall’Azienda Ospedaliera San Pio di Benevento e dall’Ospedale Cotugno di Napoli.

Dagli esami effettuati risulta positivo al Covid-19 un nuovo caso.

Aggiornamento nuovi tamponi positivi in Irpinia

Analisi su tamponi nasofaringei

I dati pervenuti dall’ASL di Avellino sono i seguenti:

  • 1 nel Comune di Contrada che è ricoverato presso una casa di cura privata

Cous Cous: la ricetta base

Il cous cous è il piatto nazionale del Maghreb (Algeria, Tunisia e Marocco). La sua origine è berbera ed è antecedente all’arrivo delle popolazioni arabe.

Questo alimento si presenta come un semolino e si ricava dai chicchi di frumento macinati in modo grossolano. Nei piccoli centri rurali del Maghreb ogni famiglia portava al mulino il suo grano perché fosse macinato, secondo le preferenze alimentari del nucleo.

Una volta macinato il cous cous veniva portato a casa e affidato alle donne che lo spolveravano di farina, strofinandolo tra le dita affinché ciascun granello ne venisse ricoperto.

Oggi questo alimento è entrato anche nelle nostre cucine soprattutto in quelle salutiste. Non dimentichiamo che in Sicilia nella zona trapanese il cous cous è un piatto tradizionale.

Esistono numerose varianti del cous cous che variano in base alle tradizioni e alle materie prime dei luoghi.

Il cous cous non è un cereale ma un prodotto lavorato come la pasta, ha gli stessi valori nutritivi ma sazia di più perché assorbe molta più acqua. È un alimento versatile perché può essere mangiato sia caldo che freddo e lo si può arricchire con gli ingredienti più svariati. In alcune zone il cous cous viene impiegato anche per realizzare dolci.

Oggi è possibile reperire sia il cous cous tradizionale di grano duro che quello integrale, di farro o di orzo.

La cottura è il segreto per la buona riuscita di qualsiasi ricetta si intenda realizzare con questo alimento ed è per questo motivo che abbiamo deciso di spiegarvi passo passo la ricetta base del cous cous.

Cous cous: la ricetta base

Cous cous vegeteriano decorato con pomodori freschi all’interno di una ciotola

La cottura del cous cous deve essere a vapore, sopra una sorta di casseruola, cuscussiere, che può contenere uno stufato o del brodo con carne di agnello o di pollo e diverse variabili verdure.

Solitamente vengono aggiunti al cous cous anche dei ceci e a volte l’uvetta ma stiamo parlando dei piatti tradizionali della cultura araba dove ovviamente non possono mancare spezie e peperoncino rosso.

In Marocco, ad esempio, gli stufati di carne che vengono utilizzati per il cous cous sono molto leggeri: vengono bolliti e speziati con una certa delicatezza, preferendo l’utilizzo dello zafferano mentre in Algeria e in Tunisia il sapore è molto più ricco e persistente. In Tunisia infatti prima di realizzare lo stufato la carne viene rosolata nell’olio e nel peperoncino mentre in Algeria si aggiunge della passata di pomodoro.

Pentola per cous cous

pentola per cuocere il cous cous

Cous Cous: ricetta

La preparazione del cous cous richiede un preciso trattamento: i granelli devono risultare gonfi, leggeri e ben separati l’uno dall’altro in modo da non formare grumi che rendano pesante l’assimilazione dell’alimento.

La cuscussiera per la cottura a vapore può essere di terracotta, di rame di alluminio o di acciaio ed è costituita da una parte inferiore in cui si fa cuocere lo stufato e una superiore che ha il fondo bucherellato e nella quale si pone il cous cous.

Nel caso in cui non si disponga della pentola apposita si può utilizzare una pentola a vapore o un setaccio metallico da apporre su di una pentola normale.

Prima della cottura il cous cous deve essere intriso con un pò di acqua fredda e lavorato con una forchetta per separare i granelli.

Successivamente va riposto sulla cuscussiera quando allo stufato manca un’ora per terminare la sua cottura.

La prima fase della cottura del cous cous si aggira tra i 20 e i 30 minuti. Trascorso questo tempo, versa il cous cous in un’ampia terrina, aggiungi mezza tazzina di acqua fredda e mescola con una forchetta per eliminare eventuali grumi.

Aggiungi il sale insieme ad un cucchiaio di olio extravergine di oliva. Rimetti il couscous nella parte superiore della cuscussiera e lascia cuocere per circa 20 minuti.

Cous cous: valori nutrizionali

100 grammi di cous cous contengono:

112 calorie

0,2 g grassi

o colesterolo

5 mg di sodio

58 mg di potassio

23 gr di carboidraiti

3,8 gr di proteine

Proposte di rilancio per l’agricoltura irpina

Maurizio Petracca, presidente della Commissione Agricoltura della Regione Campania, ha ritenuto opportuno avviare un confronto con tutti i settori e le categorie legate all’agricoltura campana, per cercare di comprendere lo stato della situazione attuale.

Con un documento di proposte indirizzato a Nicola Caputo e Vincenzo De Luca si intende delineare un masterplan di rilancio dell’agricoltura in Campania a sostegno della commercializzazione e della promozione nonché della valorizzazione agroalimentare regionale.

La Regione Campania ha messo in campo il Piano Socio-Economico che ha previsto di impegnare risorse economiche di 1 miliardo di euro rivolto al tessuto produttivo regionale.

Ad oggi la Campania è l’unica Regione ad avere misure di sostegno specifiche per il settore agroalimentare ma c’è bisogno di pensare ad un progetto che duri in prospettiva.

Maurizio Petracca: proposte post covid-19 alla Regione Campania

Proposte per risollevare il settore agroalimentare in Irpinia e in Campania

Le parole di Maurizio Petracca sono le seguenti:

Siamo in avvio della fase di stesura della nuova programmazione comunitaria. Abbiamo modo di orientare la strategia indirizzandola verso una necessaria semplificazione con la riduzione del numero delle misure, con una sburocratizzazione e una netta distinzione tra gli iter destinati alle grandi aziende dell’agricoltura e quelli per le piccole realtà aziendali.

Oggi abbiamo la possibilità, e direi il dovere, di avviare un’interlocuzione serrata con l’Europa perché si tenga conto delle esigenze legate a questa fase così incerta che deve poter diventare un’opportunità per il made in Campania.

Si attendono riscontri e provvedimenti concreti.

Aggiornamento sui nuovi tamponi effettuati in Irpinia

L’AORN Moscati di Avellino, l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno, l’Istituto di Ricerche Genetiche Biogem di Ariano Irpino, l’Azienda Ospedaliera San Pio di Benevento e l’Ospedale Cotugno di Napoli nelle ultime ore hanno analizzato 248 tamponi.

Tamponi positivi in Irpinia: aggiornamento

L’ASL di Avellino aggiorna sugli ultimi esami effettuati in Irpinia

Dalle analisi effettuate non risultano nuovi casi positivi al Covid-19 in Irpinia.

CGIL, IrpiniaSannio e UIL firmano un patto provinciale

A causa della crisi sanitaria che ha coinvolto l’intero globo aumenta il rischio delle aree interne del Mezzogiorno.

Da sempre le nostre zone hanno problemi inerenti la composizione demografica, la difficoltà di trovare occupazioni lavorative, livello e qualità della spesa pubblica, redditi molto bassi, prestazioni basse e servizi di pubblica utilità insufficienti che, oggi, si sommano alle nuove emergenze causate dalla pandemia.

C’è dunque bisogno di riorganizzare gli spazi pubblici, urbani, i servizi, cercando di tamponare ricadute socio-economiche. È importante garantire a cittadini, lavoratori e imprenditori la salute su tutto il territorio.

L’impegno per un nuovo sviluppo deve essere corale, avviato in tempistiche veloci e realizzato attraverso la condivisione. C’è bisogno di un progetto che ridefinisca gli spazi urbani, rilanciando spazi pubblici con presenza di lavamani in bagni pubblici e riattivare questi servizi, presenti in molte zone rurali e tenuti chiusi da tempo immemore. C’è bisogno di rilanciare l’edilizia con prodotti nuovi ecosostenibili con azioni di tecnologia generalizzata.

C’è bisogno di investire nella formazione, negli orari flessibili e incentivare lo smart working in modo efficace e non come quello che abbiamo visto che si è dimostrato poco efficiente e con un personale che non era preparato a lavorare con questa modalità nuova e poco consueta.

Abbassare la pressione fiscale è una giusta azione ma deve essere un intervento strutturale e non transitorio con un assetto definitivo per evitare differenze territoriali.

Per creare prospettive di sviluppo che siano credibili nelle aree arretrate è necessario che il sistema economico crei in numero adeguato opportunità lavorative di qualità. Bisogna creare posti di lavoro che corrispondono alle ambizioni e qualifiche dei giovani e delle donne più competenti, motivati e intraprendenti.

La qualità del lavoro deve essere adeguata alla retribuzione dell’incarico, con prospettive e stabilità di carriera. Un contesto lavorativo adeguato deve essere composto da: trasparenza, dignità e legalità.

I sindacati scendono in campo a sostegno delle istituzioni

I sindacati scendono in campo a sostegno delle istituzioni

Franco Fiordellisi, Doriana Buonavita e Luigi Simeonespiegano la scelta del loro patto affermando:

Ci è stato chiesto più volte nei confronti con la Prefettura, in questi due mesi la nostra collaborazione, per la fase di riavvio e abbiamo inteso sintentizzare le nostre posizioni con un documento.

Come Organizzazioni Sindacali del Sud e delle Aree Interne, affrontiamo da sempre, vecchie e nuove emergenze imbrigliate da una indifferenza istituzionale cronica, per cui chiediamo sia garantita la continuità e il rilancio di azioni concrete per il Sud e per le Aree Interne, anche in relazione ad una richiesta fatta al Presidente del Consiglio Conte e di altri attori sociali.

Chiediamo in forza della incotrovertibile situazione sociale e di sviluppo già critica prima della crisi Covid-19 di avviare, a tutti i livelli, un’adeguata azione programmatoria e contrattata, per affermare la presenza fattiva dello Stato in ogni sua declinazione, per determinare condizioni operative utili a definire fattori di sviluppo Eco Sostenibile e potenzialmente garantire il rilancio anche della domanda interna proprio partendo dal Sud.

Aggiornamento dell’ASL di Avellino sull’esito degli ultimi tamponi effettuati in Irpinia

Nelle ultime ore l’AORN Moscati di Avellino, l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno, l’Istituto di Ricerche Genetiche BIOGEM di Ariano Irpino, l’Azienda Ospedaliera San Pio di Benevento e l’Ospedale Cotugno di Napoli hanno analizzato nelle ultime ore 299 tamponi e non risultano nuovi casi positivi al Covid-19.

Nessun nuovo caso positivo in Irpinia

Nessun nuovo caso positivo in Irpinia

divider

L’informazione che supera il singolo punto di vista

News

  • In primo Piano

Info e Contatti

  • Redazione
  • Pubblicità

© 2018 Copyright ILPLURALE.IT
Direttore Responsabile Erminio Merola
Partita I.V.A. e Iscrizione al Registro delle Imprese di Avellino n.02993420641
R.E.A.: AV - 197879

Made with ❤ by Elementor