redazione

Luna Smeraldo: una casa sicura per donne vittime di violenza

La cooperativa Sociale La Città della Luna inaugura Luna Smeraldo, una casa di accoglienza per donne vittime di violenza, sul territorio di Avellino.

La cooperativa era già presente sul territorio campano a Cava de Tirreni con Luna Diamante che ha la stessa funzione del nuovo progetto.

Luna Smeraldo è un luogo sicuro che ha come obiettivo quello di accogliere le donne in difficoltà per fornire loro sostegno, ascolto, attenzione e soprattutto rispetto.

Scopo principale di questa struttura è quello di offrire un alloggio sicuro a donne e ai loro figli, salvaguardandone l’incolumità psico-fisica.

Luna Smeraldo: casa accoglienza per donne maltrattate

Donna in bianco e nero che piange

Luna Smeraldo: i servizi

Luna Smeraldo offre:

  • Ospitalità e protezione in un luogo riservato e sicuro
  • Possibilità, per la donna e per i suoi figli, di avere a disposizione nuove risorse e di sperimentarsi in un tempo e in uno spazio alternativo fatto di legami e relazioni funzionali per porre le basi per una vita relazionale, sociale e lavorativa autonoma.
  • Ascolto e supporto psicologico che aiuti a rielaborare la situazione di maltrattamento subito o assistita verso una migliore consapevolezza di sé e delle proprie potenzialità.
  • Assistenza legale che miri a un processo di conoscenza dei propri diritti e delle opportunità sociali e giuridiche.
  • Servizi di orientamento al lavoro e all’autonomia abitativa volti all’individuazione di un percorso d’inclusione sociale e lavorativa verso un’indipendenza economica.
  • Reperibilità 24 ore su 24 da parte di personale specializzato.

In breve Luna Smeraldo favorisce attraverso la presa in carico di storie complesse percorsi di crescita personale affinché la donna possa essere sempre soggetto attivo e consapevole in grado di uscire da situazioni di violenza e abuso.

Il numero di riferimento di Luna Smeraldo è 320 49 18 703.

Leonardo Frigo omaggia l’Inferno di Dante dipingendolo su 33 violini

Leonardo Frigo omaggia l’inferno di Dante Alighieri fondendo l’ambito culturale della musica con quello della cultura. Il giovane artista ha deciso di dipingere 33 violini e un violoncello in cui ciascuno rappresenta un canto.

L'artista dipinge 33 violini e un violoncello che rappresentano i canti dell'Inferno dantesco

L’artista che ha omaggiato Dante Alighieri

Leonardo Frigo spiega il suo lavoro artistico

Questo è l’anno in cui si celebrano i sette secoli trascorsi dalla morte di Dante Alighieri e Leonardo Frigo spiega così il suo progetto:

Lo scopo principale della mia opera è di promuovere e condividere la cultura italiana nel mondo. Tutti i miei violini sono ispirati a una specifica storia oppure a una biografia.

L’Inferno di Dante mi ha sempre ispirato fin da bambino, probabilmente posso dire che mi ha insegnato a immaginare e sognare.

Di solito inizio il mio lavoro leggendo e poi trasferisco tutto sui violini. Mi piace osservare che anche i miei violini possano essere letti come un libro.

Questo progetto artistico è stato terminato lo scorso dicembre, dopo 5 anni di lavoro. Le illustrazioni emblematiche sono state realizzate con la china sulla superficie i violini mettono in luce il simbolismo di cui è intrisa l’opera letteraria. Questa idea artistica nasce da una profonda ricerca che ha radici dalla sua passione per la lettura, per la musica e per l’arte.

Ciascun violino inoltre è accompagnato da un accurato testo scritto sia in italiano che in inglese che ne analizza e descrive tutti i dettagli.

Spesso, come dice l’artista, si parla di innovazione ma questa va ricercata anche nella capacità di creare nuove esperienze che siano in grado di coinvolgere e presentare qualcosa attraverso una diversa prospettiva.

Leonardo Frigo

L’artista che ha omaggiato Dante Alighieri

L’arte non è altro che una fusione tra bellezza, armonia che prende forma e concretezza attraverso le opere che si realizzano.

Se siete appassionati dell’Inferno dantesco ecco un altro omaggio al Sommo Poeta in cui sono stati abbinati 5 cocktail per 5 personaggi dell’Inferno.

Vincenzo De Luca pubblica un atto di richiamo a commercianti e ristoratori

Vincenzo de Luca ha pubblicato un atto di richiamo all’osservanza delle disposizioni di sicurezza vigenti per l’esercizio delle attività commerciali, di ristorazione e per quanto concerne lo svolgimento di eventi in presenza, con un riferimento particolare agli Open Day nelle scuole.

Vincenzo De Luca

Vincenzo De Luca

Cosa dice in breve l’atto di richiamo

Il documento attesta quanto segue:

Tutti gli esercizi commerciali hanno l’obbligo di esporre all’esterno del locale in maniera visibile il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente e di rispettarlo.

Il consumo ai tavoli è consentito per un massimo di quattro persone per tavolo, eccezione fatta per un numero maggiore di conviventi.

Il settore inerente la ristorazione e bar ha l’obbligo di identificare almeno un soggetto per tavolo o per gruppo attraverso la rilevazione e conservazione dei dati di idoneo documento di identità e di rilevare la temperatura corporea all’ingresso, impedendo l’accesso in caso di temperatura maggiore di 37,5°.

I clienti possono togliere la mascherina solo quando sono seduti al tavolo in qualsiasi altra condizione all’interno di questi esercizi si dovrà indossare la suddetta.

Per quanto riguarda gli Open Day negli Istituti scolastici sono consentiti esclusivamente online.

In breve questo atto di richiamo del Presidente della Regione Campania non è altro che un invito a continuare nel rispetto delle normative vigenti.

Sono in molti i politici che temono un’impennata dei contagi dopo questo periodo e, per alcuni, ci aspetta ancora un periodo difficile da affrontare.

Covid-19 in Irpinia: nuovi 29 tamponi naso-faringei sono risultati positivi

Dagli ultimi tamponi naso-faringei effettuati in Irpinia, 738, sono risultati positivi al Covid-19 nuovi 29 casi.

Nuovi tamponi positivi in Irpinia

Nuovi tamponi positivi in Irpinia

I risultati pervenuti dall’ASL di Avellino sono i seguenti:

  • 1 residente nel comune di Ariano Irpino
  • 1 residente nel comune di Avella
  • 1 residente nel comune di Avellino
  • 2 residenti nel comune di Bagnoli Irpino
  • 1 residente nel comune di Carife
  • 1 residente nel comune di Cassano Irpino
  • 2 residenti nel comune di Chiusano di San Domenico
  • 1 residente nel comune di Flumeri
  • 4 residenti nel comune di Montella
  • 1 residente nel comune di Montemarano
  • 3 residenti nel comune di Montoro
  • 2 residenti nel comune di Mugnano del Cardinale
  • 1 residente nel comune di Pago Valle Lauro
  • 1 residente nel comune di Prato Principato Ultra
  • 1 residente nel comune di San Michele di Serino
  • 1 residente nel comune di Serino
  • 1 residente nel comune di Sturno

Oroscopo della settimana: dall’ 11 al 17 gennaio

Luna Nuova. La Bianca signora rinascerà infatti in Capricorno il 13 gennaio. Ma è anche la settimana della potente quadratura di Giove in Acquario con Urano in Toro che sarà precisa proprio il 17 gennaio.
Aspettiamoci quindi delle energie molto movimentate. Molto sollecitati saranno i segni della Croce Fissa, ovvero Toro, Leone, Scorpione e Acquario, ma un pò tutti i segni dello Zodiaco dovranno fare i conti con se stessi e abbracciare la spinta del cambiamento. Vediamo intanto come si assesteranno le energie dei vari segni in base all’elemento di appartenenza. Carica energetica ai massimi livelli sia per i segni d’Aria che per quelli di Terra. I primi saranno infatti supportati da Giove, Saturno e Mercurio in Acquario; i secondi da Sole, Venere e Plutone in Capricorno e da Urano e Marte in Toro. Prosegue intanto il periodo di relativo vuoto cosmico che, dalla settimana scorsa, ha investito i segni di Fuoco, non illuminati direttamente dall’energia di alcun corpo celeste del nostro Sistema. Sempre stabili, infine, nella loro profonda riflessività i segni d’Acqua, illuminati al momento “solo” dal raggio profondo di Nettuno in Pesci.

Ariete: dal 21 marzo al 20 aprile

Ariete: segno zodiacale

Ariete

Vi Siete riassestati? Io credo proprio di sì, cari amici del segno dell’Ariete. Siete per natura molto reattivi e vi basta pochissimo per adattarvi ai nuovi equilibri. Svuotati dell’energia elettrica di Marte, ora viaggiate molto di più sulle frequenze legate al pensiero, grazie a Mercurio che vi illumina dal sestile nel segno dell’Acquario, accompagnato dai raggi benevoli e potenti di Saturno e Giove. Se potete prendere una giornata libera, io sceglierei la giornata del 13 gennaio. In questo giorno, infatti, la Luna Nuova rinascerà dal segno del Capricorno e questo per voi potrebbe essere un momento di stress. Il modo migliore per compensare le energie pesanti, per un segno attivo come il vostro, è quello di concedersi momenti di svago, quindi, se potete, staccate la spina il 13. Il resto della settimana non presenta ostacoli particolari. Certo, Venere potrebbe sorprendervi con qualche dispettuccio, in quadratura com’è dal segno del Capricorno, voi però, grazie a Mercurio dalla vostra parte, saprete certamente come risponderle!

Toro: dal 20 aprile al 20 maggio

Toro: segno zodiacale

Toro

Ecco davanti a voi un’altra settimana che vi chiama ad essere protagonisti, cari amici del segno del Toro. Uno degli eventi astrologici di questo inizio 2021 vedrà proprio il vostro spicchio di cielo giocare un ruolo di primo piano. In questi giorni infatti, vedremo scontrarsi i raggi di Marte e Urano, in corsa nel vostro spicchio di cielo, con quelli di Giove e Saturno, in transito nel segno – non proprio amico – dell’Acquario. Inutile dire che questo incontro-scontro di energie vi solleciterà non poco. In voi pulsa un’energia fortissima che vi spinge all’azione, ai colpi di testa. Giove e Saturno, al contrario, tendono, con le buone o con le cattive, ad invitarvi a riflettere prima di agire. Se il settore del lavoro potrebbe farvi innervosire un pochino, lo stesso non vale per il cielo dell’amore, appoggiati come siete da una splendida Venere in trigono dal segno del Capricorno, illuminata il 13, anche dalla magia della Luna Nuova che rinascerà proprio nello stesso segno.

Gemelli: dal 21 maggio al 20 giugno

Gemelli: segno zodiacale

Gemelli

Il tempo della riscossa è arrivato, cari amici del segno dei Gemelli! Con le Feste di Natale, per voi, si è chiuso un ciclo molto importante, ma anche un tantino pesantuccio. Il trigono (aspetto altamente favorevole) di ben tre pianeti dal segno dell’Acquario, adesso, vi sostiene alla grande. È arrivato il tempo di mettere nuove basi, di ricostruire. Per molti di voi, in questo periodo, verranno poste le fondamenta di una costruzione che verrà crescendo per i prossimi tre anni. Con Saturno che dirige i lavori, state pur certi che questa casa sarà sicura e, con Giove che finanzia, di certo non avrete problemi in fatto di risorse. Mercurio, anche lui in trigono dall’Acquario, fornirà le idee vincenti e darà quel pizzico di entusiasmo e di fortuna, indispensabili a compiere le grandi opere. Voi non dovete fare altro che rimboccarvi le maniche e… che i lavori abbiano inizio!

Cancro: dal 21 giugno al 21 luglio

Cancro: segno zodiale

Cancro

La Luna nuova rinascerà proprio in questi giorni nello spicchio di cielo esattamente opposto al vostro e a me pare già di sentirvi, cari Cancerini… “oddio cosa succederà questa volta?”. Succederà che la Bianca Signora vi inviterà, con le buone o con le cattive, a mettere i piedi per terra. Soprattutto in amore vi verrà richiesto uno sguardo meno sognatore e molto più concreto. Per il resto tutto il vostro oroscopo viaggia all’insegna della leggerezza. Un Mercurio gentile, in transito nel segno dell’Acquario, vi farà vedere le cose sotto un’ottica diversa. Sul lavoro, quello scatto in più che i tempi richiedono riuscirete a farlo grazie alla grinta profusa da Urano e Marte in sestile dal segno del Toro!

Leone: dal 23 luglio al 23 agosto

Leone: segno zodiacale

Leone

Concedetevi tutto, ma non i colpi di testa! Il cielo di questa settimana, infatti, cari amici del segno del Leone, invita alla massima prudenza. Marte e Urano sono in agguato dal segno del Toro; Mercurio, Giove e Saturno vi fanno i dispetti dal segno opposto dell’Acquario. Qualunque decisione, sotto questo cielo, merita di essere vagliata attentamente.

Mercurio dissonante può confondere la realtà e far apparire le cose diverse da ciò che realmente sono. Si tratta solo di fermarsi un attimo, già dalla settimana prossima il cielo vi regalerà qualche appoggio in più, quindi il consiglio che gli astri vi danno è quello di tenere a bada i bollenti spiriti solo per un pochino. Sono certa che riuscirete a farlo!

Vergine: dal 24 agosto al 22 settembre

Vergine: segno zodiacale

Vergine

Il cielo di inizio gennaio vi ha fatto volare un pò con la fantasia, adesso è tempo di tornare alla vostra vera natura, quella di creature attente e razionali. Le feste sono finire e per voi è giunto il momento di mettervi al lavoro. Le energie non vi mancheranno di certo con Urano e Marte in trigono dal segno del Toro. In aggiunta, oltre a Sole, Venere e Plutone, il 13 gennaio, avrete anche il raggio della Luna Nuova in trigono dal segno del Capricorno. Questo è proprio lo sfondo giusto per i nuovi inizi. Se volete cambiare rotta o modificare sin dal profondo qualche aspetto della vostra vita, questo è proprio il momento giusto per farlo!

Bilancia: dal 23 settembre al 22 ottobre

Bilancia: segno zodiacale

Bilancia

Che splendida luce brilla sopra il vostro cielo, cari amici del segno della Bilancia. E’ la luce di Mercurio, l’astro del pensiero vincente e della comunicazione, nonché scudiero della Dea Bendata! Dopo il rigore e le ristrettezze a cui vi hanno costretto Giove e Saturno in quadratura dal Capricorno, adesso sì che potete finalmente concedervi qualche sfizio in più. Non limitatevi: se volete eccedere, fatelo pure. Il vostro cielo brilla, perché non potete farlo anche voi? E se qualcuno vi troverà un po’ eccentrici, pazienza… non si può sempre tener contenti tutti! Anche in amore il consiglio è quello di vivere con maggiore leggerezza. La Luna Nuova del 13, a braccetto con una Venere bacchettona in Capricorno, potrebbe portare qualche nuvoletta in amore. Niente paura, si tratta di una nuvoletta bianca di quelle che non portano pioggia, quindi lasciate pure a casa l’ombrello!

Scorpione: dal 23 ottobre al 21 novembre

Scorpione: segno zodiacale

Scorpione

Anche se il Solstizio d’Inverno è passato, le notti sono ancora lunghe. Lunghe e cariche di passione! Non potrebbe essere altrimenti con una splendida Venere a braccetto con la Luna Nuova e con Plutone nel segno amico del Capricorno. Fortunati quelli di voi che non sono costretti a puntare la sveglia presto per andare al lavoro, le vostre notti saranno infatti talmente intense da richiedere qualche ora in più di riposo per ricaricare le pile! Per il resto tutto procede come da copione. Marte e Urano, in opposizione dal segno del Toro, e Mercurio, Giove e Saturno, in quadratura dal segno dell’Acquario, potrebbero portare un pò di nervosismo in famiglia. Se potete, lasciate andare. Se proprio non potete farlo, prima di agire usate le vostre innate doti empatiche per mettervi nelle scarpe dell’altro!

Sagittario: dal 22 novembre al 21 dicembre

Sagittario: segno zodiacale

Sagittario

Questo lockdown ad oltranza ha messo alla prova tutti, ma per voi, cari amici del segno del Sagittario, così amanti dei viaggi e della scoperta di orizzonti sempre nuovi, rappresenta sicuramente una prova difficile da superare. Ebbene, guardando al vostro cielo di questa settimana, io vi inviterei a guardare il bicchiere mezzo pieno. Sicuramente il vostro spirito di avventura avrà modo di essere rifocillato non appena i limiti cadranno, in questo momento però, con la Luna Nuova che rinasce in Capricorno siete chiamati a stare con i piedi per terra e ad usare le vostre energie per risolvere problemi pratici che altrimenti, presi da altro, non riuscireste a risolvere. Saturno, Giove e Mercurio in sestile dal segno dell’Acquario vi renderanno le cose più facili. Sbrigato il dovere, ci sarà tempo – e soprattutto ci saranno energie – per il piacere!

Capricorno: dal 22 dicembre al 19 gennaio

Capricorno: segno zodiacale

Capricorno

Come ci sente ad avere tutti gli astri favorevoli? Lo so che non siete il segno dei grandi entusiasmi, però, ogni tanto un sorrisino alla vita potete anche concederlo, cari amici del segno del Capricorno. Il giorno 13 gennaio rappresenterà per tutto lo Zodiaco un momento davvero speciale: la Luna Nuova rinascerà proprio lì a casa vostra e voi sarete i protagonisti principali di un evento che, in cielo come in terra, segna l’inizio di un nuovo ciclo. Rilassatevi, quindi, e godetevi un pò di più la vita. Oggi a dominare il vostro cielo ci sono una Venere e una Luna davvero accattivanti… nulla a che vedere con l’arcigno Saturno che dettato i vostri ritmi nel 2020 appena terminato!

Aquario: dal 20 gennaio al 19 febbraio

Acquario: segno zodiacale

Acquario

Panta rei (Tutto Scorre)
Tutto cambia, cari amici del segno dell’Acquario e voi in questo momento storico siete i protagonisti indiscussi di un cielo che implora il rinnovamento. Mercurio, Saturno e Giove continuano a imprimervi forza e ottimismo e la loro energia diventa più forte ogni giorno che passa. La vostra voglia di fare potrebbe scontrarsi, nel fine settimana, con il nervosismo innescato dalla quadratura di Marte e Urano in Toro. Fate quindi un respiro profondo. A chi vi lancia il guanto della sfida, rispondete con l’arte della diplomazia. Siete maestri in questo campo, quindi ogni battaglia si rivelerà vincente!

Pesci: dal 20 febbraio al 20 marzo

Pesci: segno zodiacale

Pesci

La Luna nuova rinasce in Capricorno, accanto ad una Venere davvero splendente. Questa settimana vi darà quindi tutte le energie necessarie per risolvere una situazione che vi sta a cuore e che – complice un Nettuno che vi rende troppo introspettivi – può aver appesantito i primi dieci giorni di quest’anno. Siete dei filosofi per Natura, la Luna Nuova vi darà la forza per trasformare la teoria in pratica. In questo momento non avete alcun astro sfavorevole, quindi dovete mettere da parte le tristezze e le malinconie e darvi da fare. Ottimo cielo per l’amore. Luna, Venere, Marte e Plutone favorevoli vi renderanno irresistibili!

Covid-19 in Irpinia: nuovi 45 tamponi naso-faringei sono risultati positivi

Dagli ultimi tamponi naso-faringei effettuati in Irpinia, 1.112, sono risultati positivi al Covid-19 nuovi 45 casi.

nuovi aggiornamenti sui casi positivi in Irpinia

nuovi aggiornamenti sui casi positivi in Irpinia

I risultati pervenuti dall’ASL di Avellino sono i seguenti:

  • 1 residente nel comune di Altavilla Irpina
  • 5 residenti nel comune di Avella
  • 7 residenti nel comune di Avellino
  • 2 residenti nel comune di Baiano
  • 1 residente nel comune di Calabritto
  • 2 residenti nel comune di Capriglia Irpina
  • 2 residenti nel comune di Chiusano di San Domenico
  • 3 residenti nel comune di Flumeri
  • 1 residente nel comune di Grottaminarda
  • 2 residenti nel comune di Marzano di Nola
  • 1 residente nel comune di Mercogliano
  • 1 residente nel comune di Montella
  • 4 residenti nel comune di Montemarano
  • 5 residenti nel comune di Mugnano del Cardinale
  • 3 residenti nel comune di San Martino Valle Caudina
  • 1 residente nel comune di San Michele di Serino
  • 1 residente nel comune di Santa Lucia di Serino
  • 2 residenti nel comune di Sperone
  • 1 residente nel comune di Venticano

Nuovo Dpcm previsto per il 15 gennaio: le ipotesi

L’uscita del nuovo Dpcm è prevista per il prossimo 15 gennaio e conterrà nuove misure da adottare, probabilmente con maggiori restrizioni.

Il Governo pensa di adottare misure più restrittive, in base all’incidenza settimanale dell’Rt, qualora la soglia sia superiore a 250 ogni9 100 mila abitanti si diventa automaticamente zona rossa.

Altra valutazione è quella di prolungare lo stato di emergenza che scadrebbe alla fine di gennaio.

La fascia arancione si è allargata perché la pandemia non accenna a rallentare. L’unica certezza è che saranno confermati i weekend arancioni anche nelle zone gialle che consentirà di spostarsi esclusivamente all’interno del proprio comune e della propria regione.

Si ipotizza l’apertura dei negozi ma la chiusura di bar e ristoranti.

Nuove disposizioni ministerialii: le ipotesi

Stanno per arrivare le nuove restrizioni

Nuovo Dpcm: cosa ci aspetta

Nelle regioni arancioni potrebbe essere consentito, a chi abita in Comuni con un massimo di 5mila abitanti, di spostarsi in un raggio di massimo 30 Km senza recarsi nei capoluoghi di provincia.

Nelle zone rosse vigeranno le stesse restrizioni natalizie.

I weekend arancioni che prevedono spostamenti liberi all’interno del proprio comune con negozi aperti. Bar e ristoranti resteranno chiusi per tutta la giornata con il coprifuoco dalle 22:00 alle 5:00.

Nelle zone gialle i bar e i ristoranti continueranno a restare chiusi dalle 18:00 in poi, consentendo solo l’asporto e la consegna a domicilio.

Potrebbe essere confermata, in base alle seguenti disposizioni, la chiusura di palestre e piscine anche se si sta ipotizzando l’apertura delle strutture per consentire allenamenti individuali.

La sospensione di spettacoli aperti al pubblico quasi sicuramente continueranno a restare nello stato attuale con deroghe per le aree che avranno un Rt basso.

La situazione nazionale attuale in base agli ultimi dati

Per quanto riguarda le visite di parenti e amici si pensa di continuare con le limitazioni vigenti durante il periodo natalizio cioè è consentito uno spostamento al giorno di massimo due persone con minori di 14 anni al seguito.

Dall’11 gennaio nella fascia arancione entrano: Lombardia, Emilia-Romagna, Sicilia e Calabria mentre sono tenute ancora sotto controllo: Piemonte, Trento, Puglia, Umbria, Friuli Venezia Giulia e Bolzano.

Il Lazio resta ancora in fascia gialla.

Il Veneto, in base ai recenti dati dovrebbe andare automaticamente in zona rossa.

La situazione dunque è ancora abbastanza critica nonostante tutto.

Stefano Di Marzo risponde con una lettera aperta sulla questione Villa Raiano e Decò

Stefano Di Marzo, presidente del Consorzio Tutela Vini D’Irpinia invia una lettera aperta a Multicedi s.r.l. per dire la sua in merito a quanto accaduto tra Villa Raiano e Decò.

Villa Raiano accusa Decò di vendita inappropriata

Sabino Basso, proprietario di Villa Raiano, parla dell’illecito di Decò

La posizione presa da Stefano Di Marzo

La lettera di Stefano Di Marzo afferma quanto segue:

Nei giorni scorsi si è sollevato un acceso dibattito sui media, in seguito alla promozione da Voi effettuata dei vini Fiano di Avellino DOCG 2019 e greco di Tufo DOCG 2019 recanti la label Gusto Decò, che esponeva a scaffale i suddetti vini al prezzo di euro 1, 19 la bottiglia.

L’intera comunità dei produttori irpini, nonché giornalisti e osservatori hanno unanimamente assunto una posizione fortemente critica rispetto a un’offerta che, attesi gli elevati costi di produzione di vini di pregio riconosciuto, evidentemente svilisce l’immagine di quei prodotti e mortifica l’impegno di tanti operatori della filiera.

Il Consorzio di Tutela Vini D’Irpinia, che mi onoro di rappresentare, ai sensi dell’art 41, commi 1c e 4, della legge 238/2016 ha il compito, com’è noto, di svolgere funzioni di tutela, promozione, valorizzazione, informazione del consumatore e cura generale degli interessi delle DOCG irpine.

Pur non intendendo entrare nel merito delle specifiche scelte commerciali della clientela, è evidente che un livello di prezzo così depresso, così largamente incapiente rispetto ai costi di produzione di un vino a DOCG, è suscettibile di procurare un dann0 d’immagine a un’intera comunità di svariate centinaia di produttori irpini che sull’economia di questi vini fondano il sostentamento delle proprie aziende e famiglie.

È altresì noto che la filiera della vite e del vino è uno dei comparti trainanti l’intera economia della provincia di Avellino.

Stefano Di Marzo, continua nella lettera aperta a sottolineare il valore e l’importanza legale che sanciscono le leggi su queste eccellenze. I prodotti in questione anche in fase di commercializzazione devono essere gestiti con senso di responsabilità, per poter salvaguardare il valore delle denominazioni in questione e di tutte le altre.

Irpinia: vigneti

Vigneti irpini

Il presidente del Consorzio di Tutela Vini D’Irpinia ribadisce:

Un’attività di promozione come quella da Voi posta in essere può riverberarsi negativamente sul lavoro di tanti operatori anche per il futuro, a causa del danno d’immagine che si genera presso il  consumatore per effetto di un non idoneo posizionamento di prezzo.

Confidiamo che possiate condividere tale linea di condotta, nell’interessa della comunità agroalimentare regionale, adottando idonea comunicazione nei confronti della vostra clientela affinché l’infortunio in discorso resti un episodio infelice e non produca ulteriori danni.

Non ci resta che attendere la risposta e la posizione della Decò e della Multicedi.

Regione Campania: pubblicata la prima nuova ordinanza del 2021

La Regione Campania pubblica, il 5 gennaio 2021, la prima ordinanza per questo nuovo anno che riguarda le nuove disposizioni sull’attività didattica sul territorio regionale.

Regione Campania

Regione Campania

La prima ordinanza regionale del 2021 in breve

Il documento stabilisce quanto segue:

Il 7, l’8 e il 9 gennaio restano sospese le attività didattiche in presenza sia per quanto riguarda la scuola dell’infanzia che della prima e della seconda classe della scuola primaria.

Dal 7 gennaio fino al 17 gennaio 2021 restano sospese le attività didattiche in presenza della scuola secondaria di primo e secondo grado, dei laboratori scolastici e le attività in presenza di formazione, anche di natura diversa da quella scolastica. La formazione in presenza resta consentita solo all’interno di penitenziari nel rispetto delle misure di sicurezza sanitaria vigenti.

Sono consentite in presenza le attività destinate agli alunni con bisogni educativi speciali o con disabilità. Ai Sindaci è consentito, qualora vi fossero criticità, di adottare provvedimenti di sospensione di attività in presenza o di altre misure necessarie.

Resta in vigore il Dpcm del 3 dicembre 2020 per ulteriori provvedimenti, statali e regionali, vigenti dalla data del sopracitato provvedimento.

Questo è ciò che in breve c’è scritto all’interno della prima ordinanza di questo nuovo anno.

Covid-19 in Irpinia: nuovi 33 tamponi naso-faringei sono risultati positivi

Dagli ultimi tamponi naso-faringei effettuati in Irpinia, 860, sono risultati positivi al Covid-19 nuovi 33 casi.

Nuovi casi positivi al Covid-19 in Irpinia

Nuovi casi positivi al Covid-19 in Irpinia

I risultati pervenuti dall’ASL di Avellino sono i seguenti:

  • 3 residenti nel comune di Avellino
  • 6 residenti nel comune di Bagnoli Irpino
  • 1 residente nel comune di Cassano Irpino
  • 6 residenti nel comune di Chiusano di San Domenico
  • 3 residenti nel comune di Flumeri
  • 6 residenti nel comune di Monteforte Irpino
  • 1 residente nel comune di Montella
  • 2 residenti nel comune di Parolise
  • 1 residente nel comune di San Martino Valle Caudina
  • 1 residente nel comune di San Sossio Baronia
  • 1 residente nel comune di Sant’Angelo all’Esca
  • 1 residente nel comune di Sant’Angelo dei Lombardi
  • 1 residente nel comune di Senerchia
Scroll to top