redazione

Il salone Bluexperience ospiterà il Bike Summit 2021

Soluzioni innovative di mobilità ecologica per la riqualificazione delle aree urbane e per il turismo. Alle nuove prospettive del settore è dedicata una delle tre aree dell’esposizione Bluexperience, il Salone della mobilità sostenibile, organizzato da Action Events Srl alla Mostra d’Oltremare di Napoli dal 10 al 12 settembre.

A sostenere l’impegno di Bluexperience per una cultura della mobilità leggera, l’importante adesione di Legambiente e dell’Istituto Nazionale Ricerche Turistiche (Isnart) che hanno scelto il Salone come sede del Bike Summit 2021. L’evento annuale, nato con l’obiettivo di monitorare il cicloturismo e le sue potenzialità per far crescere l’economia sviluppando territori bike-friendly, traccerà alla Mostra d’Oltremare il bilancio e le prospettive del settore. Una importante occasione, realizzata in collaborazione con Invitalia, Osservatorio Nazionale BikeEconomy e Vivitalia, che Napoli in qualità di capitale del Mediterraneo dovrà cogliere al volo.

Osservatorio Nazionale BikeEconomy

Osservatorio Nazionale BikeEconomy

Afferma Gianluca Santilli, presidente dell’Osservatorio Nazionale Bike Economy:

La bike economy vale oggi 500 miliardi. L’Italia deve liberare l’enorme potenziale di territori e città al fine di rigenerarli, riqualificandoli. Il Piano Nazionale di Resistenza a Resilienza (PNRR) ha destinato 25 miliardi alla mobilità sostenibile.

L’amministrazione di Napoli si allinea e realizza sul lungomare una ciclovia per generare economia sana e sostenibile, grazie all’utilizzo, in chiave turistica e di mobilità, di un’area di straordinario fascino.

La Campania deve, però, valorizzarsi turisticamente, recuperando borghi e territori, per offrire turismo attivo e sostenibile, fonte di ricchezza e lavoro in specie per i giovani. Bike Summit Campania analizzerà la bike economy, indicando gli strumenti ad Amministrazioni e aziende, per sviluppare un comparto destinato ad essere tra quelli con il maggior potenziale di crescita.

Condivisione di vedute e progetti anche dai vertici di V-ITA, main sponsor della categoria mobilità leggera e ultimo miglio a Bluexperience. Il Ceo, Carlo Parente, annuncia così l’adesione dell’azienda milanese produttrice di biciclette elettriche al Salone di Napoli:

Saremmo onorati di poter collaborare con le istituzioni locali mettendo a disposizione il nostro know how. Sarà la mobilità leggera la vera opportunità per il Mezzogiorno, andando a colmare eventuali gap con le città del nord Italia. Siamo solo all’inizio del percorso che porterà le nostre città ad avere maggiore attenzione verso forme più pulite di mobilità. In questo ultimo anno abbiamo notato un vero cambio di rotta da parte di tantissime amministrazioni locali, incoraggiate da una nuova cultura che vede bici e monopattini elettrici come la più valida alternativa all’auto per l’ultimo miglio in città.

Siamo sulla buona strada.

Music for Change: aperte le iscrizioni per 12esima edizione Musica contro le mafie

Music for Change è il più importante Premio musicale europeo a sfondo civile ed è giunto alla sua 12esima edizione. Quest’anno si rinnova come format perché non rappresenta solo un premio ma anche residenza creativa, un incubatore per giovani talenti e grande evento dal vivo e online.

Music for Change 2021

Music for Change 2021

Dichiara Gennaro de Rosa:

I Numeri della scorsa edizione hanno premiato le scelte tecniche e artistiche dell’organizzazione, riuscendo a raggiungere fino ad 1 Milione di utenti unendo Musica di qualità e impegno civile. Il periodo che abbiamo vissuto ha impresso una accelerazione incredibile allo sviluppo tecnologico facendo leva sul nostro bisogno di comunicare. Sembra che il ritorno alle attività in presenza si stia concretizzando e siamo felicissimi di questo ma la trasformazione è strutturale e definitiva e non si può tornare indietro. Solo capendo che siamo in un contesto globale nuovo, possiamo pensare di ripartire realmente. Da questi presupposti nasce MUSIC for CHANGE – 12th Musica contro le mafie Award.

Dal 7 giugno al 1mo agosto 2021 è possibile candidarsi per la prima fase di casting seguendo la procedura che troverete sul sito ufficiale.

Le iscrizioni sono aperte a tutti gli artisti e artiste europei dai 16 anni in su (senza limiti di età) ma la novità assoluta di questa nuova edizione è che per partecipare non si dovrà presentare un brano con una tematica specifica ma basterà che rappresenti lo stile autorale e compositivo dell’artista.
Come da tradizione i temi sociali delle canzoni ci saranno ma verranno assegnati nella fase Sound Bocs” che si svolgerà dal 14 al 23 settembre 2021 a Cosenza.

Dal 2 al 21 Agosto sarà possibile, a chiunque, votare online il proprio artista e i voti si andranno a sommare a quelli della “Giuria Scouting” e della giuria “Alpha/Zeta” formata da giovani tra i 10 e i 22 anni.

Una delle grandi novità di questa nuova edizione è “Sound BoCS” un vero e proprio quartiere creativo nel quale musica, arte, cultura, impegno civile e contaminazione si fondono. Una comunità nella comunità, un luogo lontano dal caos della città ma comunque nel cuore del centro storico di Cosenza, città simbolo del premio.
Gli 8 finalisti vivranno all’interno dei BoCS, ognuno avrà la propria “mini casa” nella quale vivere, creare e comporre. Ad ogni artista finalista verrà assegnato uno degli 8 temi tra “resistenza e democrazia”, “diritti civili”, “ambiente”, “parità di genere” e, insieme ai coach, inizierà un percorso creativo e di produzione del brano con il quale si presenterà alla finalissima del 24 settembre presso il Teatro Rendano di Cosenza.

Le esibizioni saranno giudicate da: Giudici on Stage, una giuria selezionata di giovani studenti in sala e voto on line, insieme a tanti ospiti in presenza e interventi in streaming.

Altre novità di quest’anno: il 25 settembre si conosceranno i nomi dei vincitori in un momento di gala in cui ospiti, partner e artisti consegneranno il “Premio Music For Change – 12th Edizione” e gli otto brani finalisti saranno distribuiti in esclusiva per l’assegnazione del “Premio TIMMUSIC Stream” che porterà i vincitori a partecipare a Casa Sanremo 2022 durante il 72° festival della Canzone Italiana.

Numerosissimi i premi in palio concerti in 2 città europee con SMART, esibizione sul palco dell’Uno Maggio Libero e Pensante di Taranto 2022; showcase in alcuni dei più importanti Festival e Live Club Italiani grazie alla Partnership con Keepon Experience e Live; showcase presso Casa Sanremo nei giorni del Festival della Canzone Italiana; borse di studio/produzione, Secret Award e ancora premi speciali di ogni tipo da tutti i partner che saranno annunciati da giugno a settembre 2021.

Dum Dum Republic: inaugurazione della stagione estiva

L’energia del Dum Dum Republic sta per sprigionarsi.

L’arena sul mare si prepara all’inaugurazione della stagione estiva con un cartellone spinto verso la contaminazione, in un incrocio di arti e world music.

La repubblica indipendente del Dum Dum si rivoluziona, si trasforma, evolvendosi in una factory a cielo aperto sul mare, tra exhibition art, design, performing act, cinema ed happening di poesia. A fare da fil rouge, come sempre, immancabile, la musica con i suoni del mondo pronti a sbarcare sulla spiaggia del Cilento. Un luogo magico, all’ombra dell’area archeologica di Paestum, per sognatori, viaggiatori, poeti o popoli erranti. Uno spazio in cui ognuno si senta accolto e il cuore possa sentire forte le pulsioni della vita.

Per lo startin programma il 13 giugno alle ore 17, protagonista sarà Jorit, artista di fama internazionale, uno dei massimi esponenti della contemporaneità, che ha trasformato la sua street art in testimonianza e denuncia sociale. I suoi sono eroi rivoluzionari, sono gli “ultimi”, tutti guerrieri della sua Human Tribe”, dipinti sui muri dei quartieri più combattivi e ostili, nelle periferie degradate delle metropoli del mondo.

Dum Dum Republic

Dum Dum Republic

Un messaggio universale contro l’austerity del mondo, contro l’ingiustizia e contro ogni forma di oppressione, con i volti marchiati dalle cicatrici rosse, in quelle che sono aperture attraverso le quali un essere entra nella solitudine dell’altro.

Una performance di pittura live, dal vivo, direttamente in spiaggia. A scandire il ritmo, in consolle, Dj Tonico Settanta, con una selezione esclusiva ed estemporanea, ispirata alla world music con vibrazioni funk, disco ed incursioni electro, sempre proiettato alla sperimentazione.

Un opening straordinario, che rompe gli schermi, in un anno iconico, il 25esimo dalla fondazione del Dum Dum Republic.

 Racconta Biancaluna Bifulco, fondatrice ed ispiratrice della filosofia che anima il beach club:

Con la stessa emozione e lo stesso entusiasmo del primo giorno, venticinque anni fa, quando con uno stereo di seconda mano e due casse gracchianti, misi su il primo brano Garden of love degli Skatalites e fu subito Dum Dum!

Libertà di essere se stessi, ricerca della felicità nella semplicità dell’incontro con l’altro, giustizia sociale, inclusione, ecosostenibilità, rispetto della natura e tutela degli oceani.

No borders: nessuna barriera, nessuna sovrastruttura. Il mare unisce, contamina, accoglie. È un linguaggio universale da cui lasciarsi ispirare, quello del Dum Dum Republic, per imparare a riconoscere la bellezza e a riscoprire il valore, l’unicità e la dignità di ogni singola vita.

Sottolinea Biancaluna Bifulco:

Spero che questo periodo così brutto che il mondo ha attraversato, possa portare nei sogni dei ragazzi di 20 anni una nuova considerazione delle problematiche mondiali e la consapevolezza che siamo un’unica umanità con un unico destino Da sempre attraverso la musica cerchiamo di veicolare un messaggio di unità e di amore: lo facciamo con la world music. In questa stagione apriamo un percorso nuovo, con esperienze e format innovativi, partendo dall’arte attraverso la potenza dell’espressione artistica visiva.

Credo nella difesa dell’allegria, della spensieratezza, con lo sguardo su un mondo alla ricerca della semplicità. Una gioventù semplice, meno condizionata dai modelli, con la vocazione ad essere universale. È un abbraccio sul mondo che parte da Paestum, aperto ad altri popoli e culture  perché ho voluto fortemente Jorit? Perché lo ammiro, come artista e come arte militante, a servizio degli ultimi del mondo. Per la sua capacità di prendere posizione come artista nel dibattito mondiale. Perché è un giovane, ma ha già una visione chiara che esprime attraverso la ritrattistica. La sua abilità pittorica è degna di Caravaggio e dei caravaggeschi: un realismo profondo e rivoluzionario, i contrasti di luci ed ombre, veritiero e vitale. Dipinge e con la sua pittura magistrale conduce la sua battaglia.

Dopo una fase oscura provocata dall’emergenza pandemica, il Dum Dum Republic fa brillare i propri colori, per spalancare i cuori alla gioia e alla speranza, sempre coerente ai suoi principi cardine in 25 anni di attività.

Oroscopo della settimana: dal 7 al 13 giugno

Il 10 giugno la Luna rinascerà nel segno dei Gemelli.

Questo evento si accompagnerà all’eclissi di Sole, la seconda di questa primavera.  Il giorno seguente, invece, Marte lascerà il segno del Cancro per entrare in quello del Leone.

Vediamo quindi come si presenteranno i vari segni dello Zodiaco, in base all’elemento di appartenenza. Finalmente i segni di Fuoco possono ricominciare a rinascere, grazie alla presenza del Pianeta rosso nel segno del Leone.

I segni d’Aria saranno invece protagonisti di una rinascita da un punto di vista del pensiero e della comunicazione, grazie alla Bianca signora che riprenderà il suo ciclo nel segno dei Gemelli, che ancora ospita il Sole e Mercurio (retrogrado), in trigono con Saturno in Acquario.

Perderanno un po’ di grinta i segni d’Acqua che, orfani di  Marte in Cancro, potranno comunque continuare a contare su  Venere in Cancro e su Giove e Nettuno in Pesci.

Stabili  i segni di  Terra, supportati da  Plutone, retrogrado, in Capricorno e da Urano in Toro.

Ariete: dal 21 marzo al 20 aprile

Ariete: segno zodiacale

Ariete

Se una porta si chiude, si apre un portone… questo dovete sempre ricordarlo, cari amici del segno dell’Ariete.
Questa settimana, la luna nuova, con tanto di eclissi solare in Gemelli, porterà a delle rese dei conti nel settore della vostra vita che riguarda le amicizie e i rapporti sociali. So che non drammatizzerete, anche perché dall’11 giugno, con voi, avrete Marte, pronto a sostenervi dal trigono nel segno amico del Leone.
Luna nuova, vita nuova, quindi…E, chi non è pronto a seguirvi in questo vostro nuovo ciclo, potrà tranquillamente restarsene a casa… i nuovi compagni di viaggio non mancheranno!

Toro: dal 20 aprile al 20 maggio

Toro: segno zodiacale

Toro

La Luna rinasce, cari amici del segno del Toro e lo fa nello spicchio di cielo, quello dei Gemelli, che per voi rappresenta i veri valori. Siccome la Luna Nuova del 10 giugno si accompagnerà all’eclissi di Sole, preparatevi quindi a rivedere le vostre convinzioni più profonde.

Rivedere la propria scala dei valori può essere un evento faticoso, ma sicuramente porta in sé nuove opportunità di rinnovamento. Ricordate sempre che, in questo periodo, avete Venere e Giove favorevoli, quindi, da questo cambiamento non potranno che beneficiarne, sia la vita lavorativa che l’amore.

Gemelli: dal 21 maggio al 20 giugno

Gemelli: segno zodiacale

Gemelli

Le eclissi attivano il destino e, questa settimana, cari amici del segno dei Gemelli, la Luna Nuova rinascendo proprio lì a casa vostra, oscurerà il Sole del vostro capodanno astrologico.

Cosa significa tutto questo, in soldoni? Significa che il tempo della grande trasformazione è ormai maturo. La Bianca Signora innescherà una vera e propria metamorfosi, sia interiore che esteriore. Grazie a questo transito, molte cose, successe a partire dallo scorso anno, acquisteranno finalmente un senso.

I cicli iniziano a chiudersi e con essi prenderà il via la Vita nuova che state inseguendo da tanto tempo.

Cancro: dal 21 giugno al 21 luglio

Cancro: segno zodiale

Cancro

L’eclissi solare in Gemelli porterà con sé un grande dono, cari amici del segno del Cancro: un importante cambiamento di prospettiva.

E, la novità assoluta, portata da questa Luna Nuova, sarà una ritrovata capacità di dire di “no”, quando è necessario. Saper porre dei giusti confini è infatti il dono più grande che si possa fare, a se stessi e agli altri. Per il resto, il cielo di questi giorni, con la splendida Venere che brilla proprio lì a casa vostra, vi invita a fare un bilancio relativo alle scelte degli ultimi 6 mesi.

Concentratevi su un aspetto: avete veramente messo il vostro benessere al primo posto? Se la risposta è no, questo è proprio il tempo per cambiare direzione.

Leone: dal 23 luglio al 23 agosto

Leone: segno zodiacale

Leone

Marte farà il suo ingresso trionfale nel vostro spicchio di cielo proprio in questi giorni e, in contemporanea, la Luna rinascerà nell’area del vostro cielo che sovrintende i rapporti  con la comunità.

È quindi finalmente arrivato il momento di far vedere quanto valete!

Finalmente, dopo tanta attesa, le luci del palcoscenico si accendono proprio su di voi e voi sarete i protagonisti assoluti di quello straordinario spettacolo che è la vostra vita. In amore, chi vi ama, vi seguirà, altrimenti… altro giro, altra corsa!

Vergine: dal 24 agosto al 22 settembre

Vergine: segno zodiacale

Vergine

Cambiare prospettiva: è questo l’invito che il cielo manda al vostro indirizzo attraverso la Luna Nuova del 10 giugno.
Tenete conto che la Bianca Signora, questo mese, rinascerà nel settore del vostro cielo relativo alla carriera, quindi, è su questo aspetto che dovrete concentrare tutte le vostre energie. Se volete veramente ottenere i riconoscimenti che meritate, è giunto il momento di cambiare strategie.
In amore, invece, tutto procede a gonfie vele e, con una Venere così bella, in sestile dal segno amico del Cancro, non potrebbe essere altrimenti.

Bilancia: dal 23 settembre al 22 ottobre

Bilancia: segno zodiacale

Bilancia

Voglia di esplorare, di ampliare i propri orizzonti.

La Luna Nuova in Gemelli, con tanto di eclissi di Sole nell’area del vostro cielo deputata ai viaggi (sia esteriori che interiori), farà nascere prepotentemente in voi il desiderio di evasione. E, siccome tutto questo avviene in corrispondenza con l’apertura delle limitazioni legate al Covid 19, perché non cogliere l’occasione? Viaggiare non significa solo spostarsi nello spazio fisico, ma anche superare i propri confini interiori.

Quindi, ben vengano le novità, sotto tutti i punti di vista!

Scorpione: dal 23 ottobre al 21 novembre

Scorpione: segno zodiacale

Scorpione

Un’onda d’urto, davvero degna nota, sta per investire l’intero Zodiaco.
L’eclissi di Sole con la Luna Nuova in Gemelli del 10 giugno scalderà l’atmosfera a livello generale e andrà a toccare direttamente la vostra parte di firmamento relativa al lavoro e alla quotidianità. E’ ora di darsi una mossa, quindi… attendere non è più consentito. Importantissimo, al fine di ritrovare un giusto equilibrio, sarà necessario bilanciare bene la parte pratica della vostra vita con quella emotiva.
In amore sarete un po’ meno focosi, a causa di Marte contrario, ma, grazie a Venere, molto più teneri e affettuosi.

Sagittario: dal 22 novembre al 21 dicembre

Sagittario: segno zodiacale

Sagittario

Prestate molta attenzione a ciò che avverrà durante questa Luna Nuova!

Questo è il consiglio che il cielo vi dà questa settimana, cari amici del segno del Sagittario. La Bianca Signora, il 10 giugno, andrà ad eclissare il Sole proprio nel segno dello Zodiaco esattamente opposto al vostro e questo metterà in luce, ancora di più, la dualità che vi caratterizza.

Grazie a Marte, finalmente favorevole dal segno amico del Leone, riuscirete a cogliere le sfide al volo, ad affrontarle e a  portare a casa la vittoria. In amore, sarete irresistibili, adesso come non mai!

Capricorno: dal 22 dicembre al 19 gennaio

Capricorno: segno zodiacale

Capricorno

Quando l’intuizione chiama, bisogna rispondere!

Lo so che, da buon segno di Terra, siete legati alla praticità, ma c’è una parte del vostro essere, quella legata alla sensibilità che, di tanto in tanto, richiede i proprio spazi. Questo è il tempo di dedicare un po’ di energie a questa parte di voi stessi. In questi giorni, ed esattamente il 10 giugno, il Sole e la Luna Nuova si incontreranno nel segno dei Gemelli, dove ha sede la vostra  6a Casa, che regola la salute e il benessere.

Prendersi cura di se stessi non prevede solo una maggiore attenzione per il corpo, ma anche uno sguardo più attento ai bisogni del vostro spirito.  Le sensazioni interiori non vanno ignorate.. esse rappresentano bisogni profondi… assecondatele!

Aquario: dal 20 gennaio al 19 febbraio

Acquario: segno zodiacale

Acquario

È tempo di brillare, cari amici del segno dell’Acquario.
Il 10 giugno, la Luna Nuova che andrà ad eclissare il Sole in Gemelli, andrà a stimolare l’area del vostro tema natale associata alla creatività e  alla passione. È ora, quindi di mettere mano ai vostri mille talenti, in modo da poter seguire la vostra vocazione nella vita? Quale è questa vocazione? L’Acquario è il segno della grande unione cosmica da un punto di vista umanitario. Sicuramente nelle vostre  testoline si illumineranno delle idee che potranno aiutare sia voi stessi che gli altri.
Seguite questa chiamata. L’Umanità intera ne trarrà beneficio.

Pesci: dal 20 febbraio al 20 marzo

Pesci: segno zodiacale

Pesci

Come scorre veloce il tempo, vero cari amici dei Pesci? Siamo già giunti alla Luna Nuova di Giugno, con tanto di eclissi solare. Questo evento avverrà in quadratura, rispetto al vostro Sole di Nascita, quindi non potrà che innescare grandi cambiamenti.

In realtà, questa eclissi fa parte di una serie iniziata  esattamente un anno fa e che terminerà in dicembre. In questi giorni potreste sentirvi in conflitto per quel che riguarda le vostre certezze e le vostre sicurezze.

Sarete quindi tesi tra la voglia di libertà e la paura di perdere la sicurezza del nido. Venere, in trigono dal segno amico del Cancro, vi dice invece che queste paure non hanno ragione di esistere… Il cambiamento spaventa, ma senza cambiamento non c’è Vita!

Pomodori ripieni al basilico: ricetta vegetariana

I pomodori ripieni al basilico sono un piatto versatile che può essere preparato come antipasto, contorno o come secondo. Questa ricetta può essere realizzata per portare in tavola un piatto diverso dal solito e soprattutto più leggero rispetto alle classiche versioni con carne, riso o salumi.

La difficoltà per realizzare questa pietanza è media e servirà abbastanza tempo per la sua realizzazione: circa un’ora. Per preparare nel migliore dei modi i pomodori ripieni al basilico, consigliamo l’utilizzo di pomodori delle stesse dimensioni in modo da realizzare una cottura uniforme.

Altro consiglio è quello di impiegare materie prime di qualità perché da ciò dipenderà la buona riuscita di qualsiasi ricetta.

Pomodoro: ricette

Proprietà nutritive del pomodoro

Pomodoro: proprietà nutritive

Il pomodoro è considerato l’imperatore degli orti di tutto il mondo perché è un alimento ricco di proprietà benefiche. È un alimento ricco di acqua, carboidrati, proteine, fibre, grassi. Inoltre è un ortaggio che contiene: Vitamine B, acido ascorbico, vitamina D, E che assicurano proprietà antiossidanti e vitaminizzanti.

È un ortaggio che rientra tra le verdure di stagione di giugno.

I valori nutrizionali per 100 gr di pomodori sono i seguenti:

  • Calorie 18
  • Grassi o,2 g
  • Colesterolo 0 mg
  • Sodio 5 mg
  • Potassio 237 mg
  • Carboidrati 3,9 g
Pomodori ripieni: ricetta

un piatto sano e versatile

Pomodori ripieni al basilico: la ricetta

Ingredienti per 4 persone

  • Pomodori 4 grandi rotondi
  • Patate 3 a pasta gialla
  • Basilico 1 mazzetto
  • Parmigiano reggiano 2 cucchiai
  • Olio extravergine di oliva 4 cucchiai
  • Uovo 1 tuorlo
  • Pangrattato 2 cucchiai
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Preparazione

  1. Lava le patate sotto abbondante acqua corrente, immergile in una casseruola con acqua fredda salata, porta ad ebollizione. Quando l’acqua avrà raggiunto la giusta temperatura lasciale lessare per circa 25-30 minuti.
  2. Trascorso il tempo necessario, scola le patate, sbucciale e passale in uno schiacciapatate.
  3. Trasferisci la purea in una ciotola di vetro e lasciala intiepidire, mescolando spesso con un cucchiaio di legno.
  4. Lava i pomodori, asciugali con un panno di cotone e tagliali a metà.
  5. Con un cucchiaino priva la parte interna dei semi e della maggior parte della polpa. Aggiungi un pizzico di sale e sistemali capovolti su di un tagliere in modo che perdano tutta l’acqua di vegetazione.
  6. Lava velocemente le foglie di basilico sotto abbondante acqua corrente, asciuga delicatamente le foglie con un panno di cotone e spezzettale finemente con le mani.
  7. Aggiungi alla purea di patate il basilico, il parmigiano e il tuorlo insieme ad un cucchiaio di olio.
  8. Insaporisci con un pizzico di sale e abbondante pepe, mescolando il tutto per amalgamare i sapori.
  9. Asciuga l’interno dei pomodori con un foglio di carta assorbente e riempi con il composto preparato, con una sac a poche.
  10. In una teglia da forno antiaderente aggiungi 3 cucchiai di olio extravergine di oliva.
  11. Allinea i pomodori nella teglia, cospargi ciascun pomodoro con il pangrattato.
  12. Cuoci in forno a 180° per circa 20 minuti.
  13. Quando la superficie si sarà gratinata, servi i pomodori ripieni al basilico sia caldi che tiepidi.

Se l’idea è quella di realizzare questa ricetta come contorno, un secondo piatto vegetariano potrebbe il tofu strapazzato.

Napoli: nasce WellBar dal gusto di essere una comunità

A Napoli nasce un nuovo spazio dedicato alla socialità e alla riqualificazione del territorio. WellBar alzerà le serrande il 7 giugno, all’interno della stazione metropolitana di Napoli Gianturco, in via Benedetto Brin. Questo spazio nasce grazie all’impegno sul territorio della cooperativa sociale Chiari di Bosco, Consorzio Proodos, nella rete di Confcooperative Federsolidarietà Campania.

WellBar è una nuova idea di bar in cui oltre a gustare un buon caffè o acquistare uno snack, sarà possibile ritagliarsi uno spazio per lavorare, realizzare eventi sociali o aziendali. L’idea è quella di creare un incontro tra le diverse realtà del terzo settore, creando un luogo aperto e comunitario.

WellBar Napoli Gianturco

WellBar un nuovo spazio dedicato alla condivisione

Uno spazio dedicato all’inclusione

Questo progetto imprenditoriale punta sull’inclusione, soprattutto, nei confronti di colori che hanno maggiore difficoltà nel trovare un’occupazione lavorativa perché sappiamo bene che per poter dare dignità sociale e civile a tutti indistintamente c’è ancora tanta da strada da fare sia a livello culturale che politico.

Mario Sicignano, presidente del Consorzio Proodos, spiega con queste parole la filosofia di questa nuova realtà:

Questo progetto di imprenditoria sociale nasce dal desiderio di riqualificare e di valorizzare spazi comuni e dalla volontà di offrire nuovi servizi alla comunità, creando allo stesso tempo nuova occupazione.

La cooperazione sociale risponde quindi ancora una volta a bisogni territoriali innescando processi di socializzazione, capaci di generare nuova ricchezza, impiegando disabili, donne vittime di violenza, giovani in situazioni di difficoltà, che in questo modo sperimentano percorsi di autonomia e di emancipazione.

Leitmotiv di WellBar è: il gusto di essere comunità e ciò nasce proprio dal desiderio di diversificarsi dal classico bar.

All’interno di questo spazio commerciale verranno venduti e promossi prodotti tradizionali insieme a quelli delle aziende e delle cooperative del territorio, nel rispetto dell’ambiente e dell’eticità per poter garantire il piacere di una sosta all’interno di questa nuova realtà.

Non t’amo da morire: stop alla violenza di genere

Nel teatro della scuola media “Giovanni Pascoli” di Matera si è tenuto l’incontro sul tema Non t’amo da morire: stop alla violenza di genere.

L’incontro è stato presenziato da Michele Ventrelli, Dirigente Scolastico della Pascoli All’iniziativa hanno partecipato l’onorevole Stefania Ascari, parlamentare italiana e prima firmataria del “Codice Rosso”, la legge del 2019 che tutela donne e soggetti vulnerabili che subiscono violenza; Margherita Perretti, presidente della Commissione Pari Opportunità della Regione Basilicata; il sindaco Domenico Bennardi e Antonella Fontana, presidente dell’associazione “Anna Rosa una di noi”, che ha promosso l’incontro e Tiziana D’Oppido, Assessora alla Cultura e alle Pari Opportunità.

L’appuntamento “Non t’amo da morire” nasce nell’ambito di un progetto, intitolato ‘Piccole grandi donne’, nel quale c’è stata una collaborazione intensa tra la signora Fontana, la cui sorella fu vittima di femminicidio nel 2010, e la scuola Pascoli. In particolare, è la professoressa Grazia Tantalo a proporre da anni progetti tesi a sensibilizzare i giovanissimi sulla piaga della violenza di genere.

A tutto volume: il contest lettario

Graus Edizione lancia un contest letterario

Quest’anno la docente Tantalo, che è anche giornalista, propone un libro scritto a più mani, nel quale i ragazzi di due classi, la 1 H e la 3 E, hanno approfondito il tema da più punti di vista, spaziando dalla ricostruzione storica dell’evoluzione della figura della donna alla violenza di genere, dagli stereotipi al femminicidio, alle disuguaglianze di genere.

Un lavoro complesso, svolto in classe e anche sfruttando i tempi della DAD con ricerche sul web. Il risultato è questo libro, impreziosito dall’intervento prestigioso della criminologa Roberta Bruzzone; verrà presentato venerdì e pubblicato il prossimo settembre dalla casa editrice Graus, di Napoli.

Sarà proprio Pietro Graus, l’editore che ha fortemente creduto in questo progetto, a chiudere la giornata di dibattiti ed incontri, nella quale sono previsti anche degli interventi in remoto di alcuni familiari di donne vittime di femminicidio.

Tematiche come questa hanno bisogno di grande spazio e diffusione. C’è bisogno di una cultura capace di diffondere ed istruire soprattutto le generazioni future.

Ordine dei Geologi della Campania: Egidio Gasso confermato Presidente

Da martedì 1mo giugno si è insediato il nuovo Consiglio dell’Ordine dei Geologi della Campania, che rappresenterà il quadriennio 2021-2025.

’Ordine dei Geologi della Campania

’Ordine dei Geologi della Campania

Ordine dei Geologi della Campania: il nuovo Consiglio

Nel corso della seduta, a seguito dell’assegnazione delle cariche istituzionali, il Consiglio è stato così costituito:

  • Egidio Grasso Presidente Ariano Irpino (AV)
  • Gennaro D’Agostino Vice Presidente Teverola (CE)
  • Vincenzo Testa Segretario Giugliano in Campania (NA)
  • Francesco Matarazzo Tesoriere Vitulano (BN)
  • Alberto Alfinito Consigliere Salerno (SA)
  • Lucio Amato Consigliere Napoli (NA)
  • Flavia Bova Consigliere Curti (CE)
  • Giovanna Cavallaro Consigliere Scafati (SA)
  • Massimo Danna Consigliere Avellino (AV)
  • Maurizio Gallo Consigliere Paolisi (BN)
  • Antonio Console (Sezione B) Consigliere S. Gregorio Magno (SA)

Il nuovo Consiglio ha ricevuto pieno consenso dalla comunità geologica campana che ha partecipato in massa dimostrando apprezzamento per il lavoro svolto nel precedente mandato, piena condivisione dei nuovi obiettivi programmatici e grande spirito di appartenenza alla categoria.
Un Consiglio giovane e profondamente rinnovato dove i sette nuovi ingressi garantiranno, anche questa volta, il binomio “rinnovamento e continuità” consentendo alla nuova squadra di sviluppare un’attività innovativa partendo da solide basi.
Un Consiglio che si dichiara pronto a contribuire con idee e proposte alla prossima fase di ripresa e crescita del paese, in un territorio fragile come la Regione Campania, afflitto dalle numerose
problematiche ambientali derivanti dalla concomitante presenza del rischio sismico, vulcanico, ed idrogeologico.
Uno degli obiettivi del nuovo Consiglio sarà quello di accrescere e valorizzare la professionalità del geologo, facendo riconoscere alla Categoria un ruolo fondamentale nel processo di trasformazione del Paese.
Infine, come anticipato dal Presidente Grasso nel discorso di insediamento, saranno istituite specifiche Commissioni di studio che affronteranno le tematiche più importanti ed attuali, quali: Ambiente, Fondi Europei, Pianificazione Territoriale, Protezione Civile, Rischio Idrogeologico, Sismico e Vulcanico.

Info Irpinia e I cammini della purificazione

Info Irpinia è un’associazione turistico culturale che da anni si impegna nel mostrare le bellezze storiche e paesaggistiche del territorio. È stato presentato il calendario di questa nuova stagione 2021 che ha come nome I cammini della purificazione.

La scelta del nome non è un caso perché dopo questo anno pandemico che ci ha disorientati e costretti a una limitazione della libertà ora abbiamo bisogno di riappropriarci del nostro tempo, seguendo il tempo naturale che solo l’immersione nella natura riesce a darci.

Ritornare alle cose semplici, come può esserlo una giornata dedicata al trekking e alla conoscenza del proprio territorio, potrebbe rappresentare un passo per un nuovo inizio e per una purificazione dalle scorie accumulate in questo ultimo periodo. Il contatto con la natura riesce a regalarci quel ritorno alle radici che, purtroppo, un po’ abbiamo perso e che ci ha allontanati ulteriormente dal benessere psicofisico.

L’Irpinia in primavera e in estate diventa un luogo incantevole, capace di donare stupore e meraviglia anche negli occhi di chi questo territorio lo vive quotidianamente.

Info Irpinia

Info Irpinia

L’Irpinia però non ha come unica attrattiva solo i paesaggi naturalistici, è un luogo ricco di storia, tradizioni e cultura. Denominata da sempre la terra di mezzo perché è sempre stata una terra di transito per la sua posizione geografica, situata tra il Tirreno e l’Adriatico. L’Irpinia è sempre stata una zona di passaggio, basti pensare alla Via Appia che passa sopra la Mefite che collegava Roma e Brindisi come fosse una sorta di autostrada del tempo.

La Via Francigena, ad esempio, serviva per collegare Canterbury a Roma, giungendo fino a Brindisi e ci sono dei percorsi che attraversano l’Irpinia. La ricchezza che possediamo è inestimabile ma bisogna valorizzarla e, soprattutto, comunicarla.

Questo luogo è ricco di strade che servivano a collegare i diversi territori e le persone che un tempo aveva bisogno di spostarsi per motivi commerciali o per fede. I cammini della purificazione infatti hanno come scopo non solo quello di percorrere sentieri dio montagna e naturalistici ma di scoprire la storia di un tempo, scoprendo percorsi storici che potrebbero rappresentare una forte attrazione turistica.

Info Irpinia ha cercato di coniugare questi aspetti, che contraddistinguono il nostro territorio attraverso cinque tappe.

Info Irpinia: I cammini della purificazione

L’associazione turistico culturale presenta il calendario 2021

Info Irpinia e I cammini della purificazione: le 5 tappe individuate

  • La prima tappa si svolgerà domenica 6 giugno alle ore 10:00 a Serino verso le sorgenti del Sabato. Una passeggiata nel cuore del Monte Terminio in cui sarà possibile scoprire la storica e misteriosa Civita di Ogliara, antica città muraria di 2 Km in cui veniva custodita una città e le sorgenti da cui nasce il Fiume Sabato.
  • La seconda tappa è prevista domenica 20 giugno a Caposele per percorrere la strada delle 7 fontane. Un’esperienza che ripercorre la storia delle acque di Caposele all’interno del Parco dei Monti Picentini in cui è possibile percepire la diversità della flora e della fauna di queste montagne fino a 1400 mt di altitudine.
  • La terza tappa prevista per domenica 11 luglio ci conduce a Rocca San Felice alla scoperta della Mefite e i riti di purificazione. Il percorso attraversa l’antica Valle d’Ansanto che va da Rocca San Felice, splendido borgo medievale, fino alla Mefite, luogo sacro ricco di leggende intrise da riti di purificazione.
  • La quarta tappa, prevista per domenica 25 luglio, ci conduce a Calabritto per scoprire la Madonna del Fiume. Il percorso di trekking verso il santuario immerso nella natura è accompagnato costantemente dal suono solenne e impetuoso delle acque del Rio Zagarone in cui sarà possibile ammirare un santuario incastonato nella roccia e osservare la monumentale cascata del Bard’natore.
  • La quinta tappa, prevista per domenica 29 agosto, ci conduce a Montemarano e Cassano per scoprire boschi e sorgenti. Un percorso green tra boschi del Parco dei Monti Picentini a Montemarano verso le sorgenti più importanti d’Italia, custodite nel comune di Cassano.
Info Irpinia

Info Irpinia

Come partecipare

Per poter partecipare a I cammini della purificazione bisognerà diventare Soci di Info Irpinia, spostarsi con auto propria e prenotare o richiedere maggiori informazione al sto di Info Irpinia o contattando il seguente numero: 31 98 65 322.

Il costo di ciascuna escursione è di 10 euro.

Buona purificazione a chi lo vorrà!

Il salone Florence Trend ospita Eleonora Daniele

Il salone Florence Trend ospita Eleonora Daniele. L’esposizione dedicata ai settori home, decor e gift, in programma dal 18 al 20 settembre a Fortezza da Basso a Firenze, punta sulla qualità e l’innovazione!

Florence Trend 2021

Florence Trend 2021

Prende forma la seconda edizione del salone Florence Trend, in programma dal 18 al 20 settembre 2021 nel quartiere fieristico di Fortezza da Basso a Firenze. Ospite degli organizzatori, nella giornata inaugurale, sarà la conduttrice televisiva di Rai Uno Eleonora Daniele che incontrerà il mondo della produttività italiana dell’homedecor e gift presente in fiera con le migliori aziende nazionali del settore.

 Il Salone organizzato dalla società Fivit srl, che gode del patrocinio del Comune gigliato e della Camera di Commercio di Firenze, ha la prerogativa di presentare in anteprima le collezioni 2021 dei tre segmenti produttivi. L’esposizione B2B, dedicata agli operatori del settore e buyers provenienti da numerosi paesi stranieri, per tre giorni, determinerà il mercato del prossimo anno della produzione italiana e della sua diffusione fuori dai confini nazionali.

Eleonora Daniele

Eleonora Daniele

Eleonora Daniele, conduttrice di Storie Italiane su Rai Uno, sarà presente al Salone in qualità di ambasciatrice della cultura e tradizione produttiva italiana del comparto. La nota giornalista ha aderito all’invito degli organizzatori per incontrare le aziende presenti al salone Florence Trend e sostenere soprattutto la valorizzazione e difesa della produzione artigianale del made in Italy.

La manifestazione, in programma nel quartiere fieristico di Firenze Fiera alla Fortezza da Basso all’interno del padiglione Spadolini che misura oltre 11mila metri quadri, ha già registrato l’adesione delle maggiori ditte produttive italiane.

Il format espositivo, nell’osservanza delle regolamentazioni dettate dal periodo storico, avrà come focus centrale l’attenzione per l’innovazione e le ultime tendenze dell’arredo per la casa, della mise en place e dell’oggettistica, consentendo così ad espositori e partecipanti di poter anticipare ed orientare i contenuti di mercato del 2022.

Ma Florence Trend non sarà solo un’esposizione fieristica.

Il Salone, secondo la volontà degli organizzatori, diventerà il vero e proprio fulcro d’idee per il mondo degli interior designer. Accordi con le maggiori riviste specializzate del comparto casa sono alla base di un processo creativo che intende coinvolgere tutte le figure professionali, oltre i negozianti, che costituiscono le nuove frontiere di mercato. Architetti, interior designer, influencer e blogger, oltre i giornalisti, saranno invitati a partecipare al Salone ma anche a momenti di confronto produttivo allo sviluppo del made in Italy.

Scroll to top