redazione

Elezioni Europee,
Le Pen e Sofo a Napoli per una Lega Sovranista

Destra e sovranismo europeo. Questo il tema del convegno svoltosi a Napoli a chi hanno preso parte Marion Le Pen e Vincenzo Sofo, candidato alle elezioni Europee con la Lega.

La nipote di Marine Le Pen e il fondatore del think tank “Il talebano” evidenziano come per superare la crisi politica ci sia bisogno di riaffermare l’autodeterminazione dei popoli e dei territori ripartendo dall’economia reale.

Sabino Morano: intervento

Dobbiamo ridare alla politica il timone delle scelte. La Sovranità è il potere giuridicamente indipendente e non derivato che sta al di sopra di tutto. Sta al di sopra delle burocrazie private e pubbliche. Il 26 maggio abbiamo un appuntamento con la storia e non dobbiamo mancarlo.

Elezioni Europee,
Bersani: «Siamo un gruppo plurale»

Pierluigi Bersani ad Avellino insieme all’eurodeputato Massimo Paolucci e all’on. Francesco Todisco spiega i motivi che hanno portato Mdp-Articolo 1 a sostenere in queste elezioni Europee i candidati del Partito Democratico, nelle cui liste il movimento da lui presieduto avrà il cosiddetto diritto di tribuna.

Sulle vicende amministrative del capoluogo, Bersani è lapidario: “Tre centrosinistra sono troppi. Ce ne vorrebbe uno solo che tirasse una riga tra quello che è stato e quello che sarà”.

Infine, un passaggio sulle forze di Governo: Movimento 5 stelle e Lega, sul cui operato è molto critico.

Francesco Todisco: intervento

Non avrei mai preso parte a scelte minoritarie e velleitarie. Era necessario dare un segnale di compattezza, un segnale forte rispetto a ciò che sta accadendo nel Paese, rispetto a ciò che sta accadendo in Europa. È stata una scelta sofferta, l’abbiamo fatto nonostante il Partito Democratico che c’è.

Rosanna Repole: intervento

Queste sono le elezioni Europee più difficili. Ho deciso di recuperare la tradizione antica della campagna elettorale casa per casa per chiedere alla gente un voto responsabile per il Partito Democratico.

Amministrative Avellino,
Annarita Colucci: «La Lega è l’unico partito che affronta i problemi»

Anna Rita Colucci, medico pediatra, candidata nella Lega per le Amministrative di Avellino spiega i motivi che l’hanno portata a decidere di dedicare parte del suo tempo alla risoluzione dei problemi della città.

XI Giornata nazionale del mal di testa,
domani visite gratuite al Moscati

In occasione della XI Giornata Nazionale del Mal di Testa, l’Azienda Ospedaliera “San Giuseppe Moscati” di Avellino ha organizzato l’iniziativa “Centro di ascolto per pazienti affetti da cefalea”.

Domani, martedì 14 maggio, dalle ore 14 alle 19, presso gli ambulatori dell’Unità Operativa di Neurologia, il Responsabile del Centro Cefalee dell’Azienda “Moscati”, Florindo d’Onofrio, sarà a disposizione dell’utenza per consulenze e visite gratuite. Per usufruire del servizio non è necessaria la prenotazione.

Amministrative Avellino: Dino Preziosi presenta la sua candidatura

Dino Preziosi presenta la lista La Svolta, sostenuta da Fratelli d’Italia, e inaugura la sua campagna elettorale in vista delle prossime elezioni amministrative.

La Svolta si propone come una lista composta da persone che hanno come intento principale quello di cambiare tutto ciò che non funziona ad Avellino per costruire una città migliore, iniziando con un piano regolatore all’interno dell’area di sviluppo industriale e di cablaggio per la banda larga.

Dino Preziosi sottolinea il dissesto finanziario, che negli ultimi tempi grava su Avellino, e ribadisce il suo intento nel volere risollevare la città in modo serio e propositivo.

Giovanni D’Ercole: intervista

Non fatevi abbindolare dalle belle fotografie e dai santini, dalle proposte di lavoro scandalose. L’interlocutore deve essere valutato. Tra queste persone ci sono gli artefici dello scempio della metropolitana leggera, del tunnel. Opera a cui noi ci siamo opposti con forza mentre Maurizio Petracca e Luca Cipriano, tra gli altri, le sostenevano.

Avvocato Ettore Freda: intervento

Dino Preziosi ed il capolista Giovanni D’Ercole hanno dimostrato tra i banchi del consiglio la loro competenza inconfutabile. E’ sulla coerenza che mi soffermo. Dopo un anno non abbiamo cambiato il progetto politico. Pur rinunciando con sofferenza al simbolo, sosteniamo la scelta civica perché crediamo che solo un progetto civico possa rilanciare la città e quindi il partito.

Oroscopo della settimana: dal 13 al 19 maggio

Ariete: dal 21 marzo al 19 aprile

Ariete: segno zodiacale

Ariete

Ricorda: la più grande forma di coraggio è la sincerità.

Quando ti sembra di non farcela, pensa a ciò che hai fatto per arrivare dove sei.

Gioca sulla difesa e non in attacco sia in campo sentimentale che in campo professionale.

Toro: dal 20 aprile al 20 maggio

Toro: segno zodiacale

Toro

E’ un’anno di sperimentazione: programma qualcosa di nuovo.

Alcune alleanze sono in bilico. C’è tanta fatica, tornerai in quota, non ti scoraggiare. Dalla tua parte c’è Venere.

Questo è l’anno del ritorno in scena.

Gemelli: dal 21 maggio al 20 giugno

Gemelli: segno zodiacale

Gemelli

Arriva un momento in cui devi mettere un punto con tutto ciò che ti sta spegnendo.

Time out. Scendi a trattative.

Pretendi qualcosa di nuovo, stavolta non da te stesso ma dagli altri.

Cancro: dal 21 giugno al 21 luglio

Cancro: segno zodiale

Cancro

Giornate effervescenti e di recupero, con una Venere in ottimo aspetto.

Scompiglia la tua creatività, ci saranno cambiamenti in vista soltanto se ne sei consapevole.

Non arrenderti proprio adesso.

Leone: dal 23 luglio al 23 agosto

Leone: segno zodiacale

Leone

Non vivere tutto come se fosse un melodramma.

Vivi  le cose con più serenità, riconciliati con te stesso e con la vita in generale.

Percorri questo tempo in solitudine.

Vergine: dal 24 agosto al 22 settembre

Vergine: segno zodiacale

Vergine

Accetta le debolezze dell’altro.

Non forzare  lotte sterili ed inutili, concentrati sulle opportunità che arrivano tra lunedì e mercoledì.

E soprattutto non tornare più indietro.

Bilancia: dal 23 settembre al 22 ottobre

Bilancia: segno zodiacale

Bilancia

Le stelle ti guardano benevolmente.

E’ questo il tempo per affermare e confermare una storia d’amore ormai insita dentro te.

Il coraggio di questi giorni è un caposaldo per il tuo futuro e la cosa importante che sei la musa ispiratrice.

Scorpione: dal 23 ottobre al 21 novembre

Scorpione: segno zodiacale

Scorpione

Dura la vita per chi tradisce in continuazione il proprio partner.

Credevi non se ne accorgesse?

E invece…ora non puoi fare la vittima: affronta le tue responsabilità  e smettila di correre dietro le chimere.

Sagittario: dal 22 novembre al 21 dicembre

Sagittario: segno zodiacale

Sagittario

Tutto ciò che vuoi è ormai chiaro dentro te.

La consapevolezza di oggi ha fatto a pugni con un passato che non tornerà.

Sei libero di concederti i desideri più nascosti. Il sussulto del cuore non sbaglia. E tu non devi correre, devi stare soltanto a guardare.

 

Capricorno: dal 22 dicembre al 19 gennaio

Capricorno: segno zodiacale

Capricorno

Hai la carta vincente per distinguerti nel lavoro e nelle amicizie. Non dubitare di questo momento di forza.

Devi lasciarti andare alla corrente e guardare in faccia la realtà per come è e non per come vorresti.

Illumina e sarai illuminato.

Aquario: dal 20 gennaio al 19 febbraio

Acquario: segno zodiacale

Acquario

Dubbioso e stanco , vorresti abbandonare la lotta. Non puoi farlo.

Devi concentrarti su quello che già esiste nella tua vita.

Devi lasciare che il tempo torni favorevole e mantenere positività per la tua famiglia, che nonostante tutto ti sostiene.

Pesci: dal 20 febbraio al 20 marzo

Pesci: segno zodiacale

Pesci

Alcuni pensieri sono come luci che scavano dentro il buio.

A volte corri piano, altre volte ti fermi e sai che amore è esserci.

Appartenersi dentro non è possedersi ma molto di più.

Auguri a tutte le mamme del mondo

 

Forza dei Consumatori,
gli irpini Argenio e Zinzi nel direttivo nazionale

Forza dei Consumatori rinnova il Consiglio direttivo nazionale.

Il presidente uscente, Leopoldo Di Nanna, si riconferma alla guida dell’associazione.

Nel direttivo nazionale, composto da 15 membri, entrano anche tre irpini: Nicola Zinzi, che ricoprirà nei prossimi 5 anni la carica di vice presidente, e i consiglieri Massimiliano Argenio Carmine Lepore.

Biancamaria D’Agostino inaugura il comitato elettorale

Nel giorno del compleanno della candidata a sindaco di Avellino, i salviniani inaugurano la sede del comitato elettorale della Lega in corso Vittorio Emanuele e Biancamaria D’Agostino brinda insieme alla sua squadra di candidati e militanti della Lega che la sosterranno in questa campagna elettorale che li vede protagonisti.

Le parole sono importanti, utilizziamole bene

Occorrerebbe una sana e radicale presa di posizione di fronte all’ormai dilagante abitudine di far propri alcuni termini rendendoli diversi da quello che dovrebbero significare.

Perché, ad esempio, il buonismo è diventato un termine dispregiativo, in uso comune ad una parte politica che ha fatto tesoro di questa attitudine, rendendo ugualmente lontana dal suo significato anche la parola “sovranismo”?

Sovranità: significato

Sovranità

Attaccando questa accezione, concettualmente semplice e che dovrebbe essere connaturata al concetto stesso di Stato, alla ideologia dell’affermazione della Nazione come autonoma, autarchica e staccata dalle decisioni sovranazionali, dall’apparato di politiche economiche e sociali che, nel bene o nel male (e qui non siamo di fronte ad un discorso economico, ma ideologico) reggono la comunità degli Stati.

Chi va contro questa realtà, idealizzando il concetto dello Stato autoritario e che mostra i muscoli più di altre nazioni, rema in direzione contraria alla storia.

Oggi non è più pensabile una Italia che viaggi a schiena dritta per la sua strada, senza tenere conto del fatto che si muove in una comunità di Stati che interagiscono e dialogano, che si coordinano sulle questioni più rilevanti di politica internazionale.

Per i sovranisti tutto questo è un male. Dimenticandosi che sovranità non si esprime con atti di forza e tenendo il timone a barra dritta, senza rendersi conto di andare a sbattere contro uno scoglio.

La sovranità andrebbe espressa con una politica economica e sociale efficace, la sovranità dovrebbe consentire alla nazione di crescere anche nella comunità internazionale, perché non è sbattendo la porta che si acquisisce prestigio.

La teoria del padre padrone è tramontata da anni.

Il sovranismo vuole che si alzi la voce blaterando solo nel salotto di casa propria, quando sarebbe il caso di dialogare ad una platea internazionale che recepisca e rispetti la forza dello Stato, la sua sovranità, appunto. E non si dimentichi che la sovranità, in Italia, appartiene al popolo, come recita l’articolo 1 della Costituzione.

L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.

Dunque chiudere le porte al dialogo significa tappare la bocca proprio al popolo sovrano.

Ecco: sarebbe il caso di cominciare a parlare di un sovranismo diverso, nella sua accezione più reale e più pura.

Il sovranismo lo si lasci alla storia e alla filosofia politica. Chi non comprende questo, parli magari di “sovranesimo”, come di una nuova religione da abbracciare, scegliere e predicare.

Scroll to top