Marilisa Grillo

Junior Camp Grottaminarda: la dimostrazione che un campo estivo educativo è possibile

Junior Camp Grottaminarda sta per concludersi con una giornata finale, prevista il 21 agosto, in cui i bambini che hanno partecipato mostreranno ai propri accompagnatori cosa hanno imparato in questi dieci giorni di attività, che si sono susseguite ed alternate.

I partecipanti del campo estivo hanno frequentato laboratori creativi, teatrali, di sport e danza e ciascuna area dedicata si è distinta per competenza, impegno e soprattutto desiderio di lasciare un segno positivo, educativo e una diversa consapevolezza di stare insieme, basata su norme di distanziamento sociale che, nonostante le molte limitazioni, non ha negato ai piccoli la possibilità di poter creare nuove amicizie e di viversi, trascorrendo del tempo piacevolmente.

L’obiettivo principale di Junior Camp Grottaminarda è stato quello di impartire, attraverso il gioco e la leggerezza, norme di comportamento utili per i bambini per poter stare insieme in modo consapevole e rispettando tutte le norme igieniche previste dalle disposizioni ministeriali e regionali.

Junior Camp Grottaminarda 2020

Junior Camp Grottaminarda 2020

In un momento così delicato è stato fondamentale creare una forma aggregativa consapevole perché è possibile divertirsi e stare insieme nonostante la presenza del virus.

Attraverso dei giochi pedagogici i partecipanti di Junior Camp Grottaminarda hanno imparato a mantenere il giusto distanziamento tra un amico ed un altro, hanno scoperto che nonostante il virus sia presente è possibile praticare attività sportive e di danza, se vengono rispettati alcuni parametri. I bambini hanno inoltre compreso che esiste un modo diverso per guardare il virus perché, sì, dobbiamo stare attenti ma non dobbiamo spaventarci e limitarci nella nostra libertà. È possibile stare insieme ma in modo responsabile, è possibile giocare attenendosi a determinati comportamenti che se perpetrati nei giorni e con costanza diventano naturali.

Junior Camp Grottaminarda ha dimostrato che il lavoro di squadra, l’armonia, la professionalità e la collaborazione sono possibili anche in gruppi formati da persone diamentralmente opposte e con differenti caratteri e modi di stare al mondo.

Il campo estivo ha dimostrato che una comunità può essere collaborativa e forte, a prescindere dalle singole ideologie o colore politico, perché la forza di una collettività risiede nel fare insieme e agire per un obiettivo comune, a prescindere da tutto.

La forza di una comunità risiede nella condivisione di ideali sani e di intenti volti a migliorare ed educare le nuove generazioni che saranno gli adulti, forse migliori di noi, di un domani.

Junior Camp Grottaminarda: atti vandalici contro il campo estivo

Junior Camp Grottaminarda il 9 agosto (giorno antecedente all’apertura ufficiale del campo estivo) ha subìto degli atti vandalici da parte di ignoti che si sono introdotti all’interno del campo sportivo.

Gli intrusi in questione hanno danneggiato il materiale e le attrezzature, sperando probabilmente di boicottare e creare scompiglio tra gli operatori del campo estivo il giorno dell’apertura. Sono state spaccate sedie, graffiati tavoli e smantellati gazebo. Il gesto compiuto denota mancanza di senso civico e di rispetto nei confronti di una collettività e, soprattutto, nei confronti di un progetto rivolto ai più piccoli, che come finalità ha solo quella di veder sorridere i bambini, regalando qualche giorno di spensieratezza e di divertimento.

Atti vandalici al Junior Camp Grottaminarda

Atti vandalici al Junior Camp Grottaminarda

L’Amministrazione Comunale ha considerato questo gesto non come una bravata ma  come un attacco alle buone pratiche amministrative rivolte alla comunità. Dunque il Sindaco Angelo Cobino e Marilisa Grillo, Assessore alle Politiche Giovanili, hanno ritenuto opportuno sporgere denuncia presso la Stazione dei Carabinieri.

Quello che è accaduto denota purtroppo un livello molto basso di rispetto e di educazione perché sottolinea, da parte dei malfattori, uno scarso senso civico e poca capacità intellettiva.

Ciò che riteniamo aberrante più di ogni altra cosa è che i danni, qualora fossero stati irreversibili, avrebbero potuto impedire lo svolgimento di un’attività ricreativa dedicata ai più piccoli.

Junior Camp Grottaminarda infatti è un progetto educativo, ricreativo e formativo dedicato ai bambini dai 3 ai 14 anni che ha come scopo quello di preparare i più piccoli ad affrontare in modo diverso, più responsabile e sereno il ritorno a scuola e alle attività che sono stati costretti ad abbandonare durante il lockdown.

Purtroppo questi gesti lasciano un grande rammarico perché denotano mancanza d’amore nei confronti di coloro che saranno la futura generazione ma soprattutto sottolineano una pochezza d’animo difficile da giusticare o da lasciare nel dimenticatoio.

Junior Camp Grottaminarda: continuano le giornate dedicate alla formazione degli operatori

Junior Camp Grottaminarda mira alla sicurezza di tutti i partecipanti ed è per questo motivo che tutti gli operatori che saranno presenti al campo estivo, in questi giorni stanno seguendo dei corsi mirati, organizzati dalla Cooperativa Sociale Heidy.

Per poter garantire la massima professionalità e sicurezza ai bambini che parteciperanno al campo estivo si sono svolti dei corsi di formazione dedicati a tutti gli operatori che parteciperanno a Junior Camp Grottaminarda.

Presso Sid Formazione, ente formativo accreditato dalla Regione Campania, si sono svolte le giornate dedicate alla formazione degli operatori. La prima giornata si è incentrata sulle tecniche di Primo Soccorso Pediatrico. La lezione è stata svolta da Nino Porcelli, Caposala Pronto Soccorso dell’Ospedale di Sant’Angelo dei Lombardi.

La seconda giornata si è incentrata sullo screening sierologico, offerto gratuitamente dalla Cooperativa Sociale Heidy, cui si sono sottoposti tutti i partecipanti di Junior Camp Grottaminarda.

La terza ed ultima giornata si è incentrata sulla Conoscenza delle Procedure Anti-Covid nella Gestione di attività ludico ricreative per minori. La lezione è stata svolta da Giovanni Savignano, Dirigente radiologo AORN S. G. Moscati di Avellino.

Corsi di formazione dedicati agli operatori di Junior Camp Grottaminarda

Corsi di formazione dedicati agli operatori di Junior Camp Grottaminarda

Il Sindaco Angelo Cobino era presente per augurare agli operatori un caloroso saluto e ringraziare tutti per la collaborazione, l’impegno e la solerzia dimostrata da tutti.

Marilisa Grillo, Assessore all’Istruzione e alle Politiche Giovanili, con il suo impegno, la sua digilenza e presenza ha dato vita ad un progetto ricreativo a Grottaminarda unico e diverso da quelle svolte sino ad oggi.

Assessore all?istruzione e alle politiche giovanili di Grottaminarda

Marilisa Grillo

Junior Camp Grottaminarda infatti fonde elementi importanti: sicurezza, istruzione formazione e creatività. Tutto ciò è stato possibile grazie all’impegno e alla professionalità della Cooperativa Sociale Heidy, ente gestore del campo estivo.

Stefania Tronconi presenta il suo ultimo libro a Grottaminarda

Stefania Tronconi, ideatrice della metodologia Bioginnastica, ha presentato a Grottaminarda Bioginnastica per il riequilibrio posturale bioenergetico (2019), il suo ultimo libro.

Stefania Tronconi: intervista

Stefania Tronconi

Che cos’è la bioginnastica? La Bioginnastica è una metodologia dinamica basata su studi e protocolli che si arricchiscono quotidianamente. Da questi ultimi studi nasce l’esigenza di Stefania Tronconi di pubblicare il suo terzo libro insieme alla collaborazione di Sara Franchini, operatrice di Bioginnastica.

Bioginnastica per il riequilibrio posturale bioenergetico

Bioginnastica per il riequilibrio posturale bioenergetico

Sara Franchini per riassumere Bioginnastica per riequilibrio posturale bioenergetico usa queste parole:

Questo libro è la fotografia della Bioginnastica oggi. L’obiettivo di questo libro è fornire gli strumenti per conoscere il proprio corpo e il suo linguaggio per poi, attraverso il corpo, conoscere se stessi.

Conoscere allontana la paura del sintomo, del dolore e il senso di impotenza che blocca. Conoscere non per aver accumulato nozioni, ma per aver instaurato un dialogo con il proprio corpo e le sue manifestazioni.

Il corpo è il tempio dell’anima, l’anima si manifesta attraverso il corpo e lo spirito prende forma e informazione nella materia.

Sara Franchini

Sara Franchini

Stefania Tronconi dice del suo libro:

Il corpo è la nostra prima casa, la casa da cui partire e a cui far ritorno, ogni volta, in questo viaggio che è la scoperta di sé.

La Bioginnastica crea un dialogo con il corpo e la mente attraverso tre domande: Cosa? Come? Perché?

Con il Cosa, quando parliamo di bioginnastica, ci riferiamo alla conoscenza del corpo, alla postura e alla struttura che sono le manifestazioni esterne e di quei recettori nervosi che ci consentono di vivere e renderci conto che siamo ed esistiamo.

Il Come si riferisce alla consapevolezza che abbiamo di noi stessi ovvero in che modo esistiamo e come reagiamo con ciò che sta fuori di noi: l’ambiente esterno fisico e le altre persone che gravitano intorno a noi. In base alle emozioni che proviamo possiamo renderci conto, se ci ascoltiamo, dell’impatto che l’esterno ha su di noi.

Il Perché si riferisce alla consapevolezza di se stessi perché, attraverso la capacità psicocorporea, possiamo integrare le esperienze vissute cercando di dare un senso a tutto quello che ci accade (di positivo o di negativo) e comprendere il reale motivo di ciascun evento, per crescere e migliorarci.

Bioginnastica: video

Bioginnastica di Stefania Tronconi

Per scoprire in modo più approfondito il senso di Bioginnastica per il riequilibrio posturale bioenergetico non vi resta che acquistare il libro. L’iniziativa è stata patrocinata dal Comune di Grottaminarda su proposta di Marilisa Grillo, assessore alle Politiche Culturali e da Maria Franca Penta, operatrice di Bioginnastica a Grottaminarda.

Grottaminarda:
pilates al Castello D’Aquino

Grande partecipazione alla giornata dedicata al Pilates promossa dal centro fitness Forma e Salute di Franca Penta in collaborazione con il Comune di Grottaminarda che, per l’occasione, ha aperto la sezione museale del Castello D’Aquino, generalmente chiusa nelle ore serali, per poter rivalutare e far scoprire la bellezza di uno spazio che potrebbe prestarsi per la realizzazione di altri eventi.

La lezione dimostrativa, fortemente voluta dall’assessore Marilisa Grillo, ha inteso offrire l’opportunità di svolgere attività fisica gratuita e all’aperto, al fine di avvicinare i cittadini a sani e corretti stili di vita.

Che cos’è il pilates

Il Metodo Pilates è un sistema di allenamento che ha conosciuto una straordinaria diffusione nell’ultimo decennio, utile per ottenere un generale miglioramento del proprio corpo e del tono muscolare, andando anche a rafforzare la muscolatura profonda. Questo metodo di allenamento mira a modellare il corpo, a renderlo più forte, a correggere la postura e a conferire maggiore fluidità a ogni movimento, senza per questo aumentare in maniera significativa la massa muscolare. Una lezione di pilates dura all’incirca 50 minuti e può essere svolta con l’ausilio di macchinari specifici oppure a corpo libero. Esistono diverse varianti rispetto al metodo “classico”, come il pilates aereo e il pilates ring, che prevede l’uso di attrezzi come la fitball. I movimenti dell’allenamento sono lenti, incentrati sulla precisione e sulla respirazione.  Anche la concentrazione è imprescindibile: un altro obiettivo, infatti, è quello di acquisire una maggiore consapevolezza del proprio corpo.

Estate grottese e Talenti d’Irpinia: intervista a Marilisa Grillo, Marisa Graziano e Rocco De Luca

Quali sono i nuovi propositi culturali dell’Amministrazione comunale di Grottaminarda? Quali sono gli eventi da non perdere durante l’estate grottese? Quali sono i Talenti d’Irpinia che si esibiranno nella città di Grottaminarda?

Marisa Graziano, Rocco De Luca e Marilisa Grillo: intervista

Marisa Graziano, Rocco De Luca e Marilisa Grillo

Lo abbiamo chiesto all’assessore all’istruzione e alle politiche giovanili Marilisa Grillo, al consigliere delegato per i rapporti con gli enti sovracomunali, turismo, contenzioso, risorse umane e personale Marisa Graziano e al consigliere delegato per la promozione e lo sviluppo delle attività economico-commerciali e imprenditoriali, arredo e decoro urbano, eventi, spettacoli e volontariato Rocco De Luca.

Scroll to top