La musica d’autore alla corte di Federico II, ed è ancora Stupor Mundi

Giunto alla seconda edizione, il Festival Stupor Mundi – Musica d’autore nei luoghi federiciani sancisce in maniera inequivocabile la stagione della ripartenza. Enna riparte e lo fa alla grande, tornando agli antichi fasti.

Roberto VecchioniAngelo Branduardi“Il cinema di Ennio”Fabrizio BossoSilvia Mezzanotte ad ingemmare la regalità di un cartellone che fa di ogni live un’esperienza unica.

Un’estate all’insegna della leggerezza e della vivacità espressiva e, al contempo, pregna di eventi culturali. Un’estate nel segno di Stupor Mundi, la rassegna musicale organizzata dalla cooperativa Olimpo con il patrocinio dell’amministrazione comunale di Enna del sindaco Maurizio Dipietro, che dal 9 luglio al 10 agosto si svolgerà nei due luoghi federiciani della città.

Diciotto gli appuntamenti, tra i due prestigiosi palcoscenici che collegano idealmente la zona più nuova, quella degli uffici pubblici, e il centro storico dell’Urbs inexpugnabilis, così definita dai romani per la sua imprendibilità: quindici imperdibili esperienze live ai piedi dell’imponente Torre di Federico, che svetta ottagonale, e tre show unici presso il piazzale Euno, su cui troneggia – imponente – il Castello di Lombardia.

Stupor Mundi

Stupor Mundi

Stupor Mundi: gli appuntamenti 

On stage Quinto Spazio (15 luglio); “Il cinema di Ennio” (omaggio al Maestro Morricone) l’Orchestra giovanile e Coro dell’Istituto Musicale “Vincenzo Bellini” di Catania con una importante presenza di centocinquanta elementi (19 luglio, piazzale Euno, Castello di Lombardia); Sbam (20 luglio); I Zitani (22 luglio); Colorindaco (23 luglio); Klaus Savoldi Bellavitis Quartet (25 luglio); Falso Profilo (26 luglio); Silvia Mezzanotte (27 luglio); Triton Jazz Quartet (28 luglio); Enrico Intra Duo (30 luglio); Angelo Branduardi (2 agosto, piazzale Euno, Castello di Lombardia); Andrea Aloisi Quintet (3 agosto); Fabrizio Bosso Spiritual Trio (4 agosto); Daria Biancardi (6 agosto); Roberto Vecchioni (10 agosto, piazzale Euno, Castello di Lombardia).

Dalla musica d’autore a quella brasiliana e alla contemporanea, dal pop al jazz, dal blues al soul, passando per il canto popolare. In poco più di un mese, la manifestazione artistica, che celebra i rinnovati splendori dell’antica Castrogiovanni, offrirà una proposta musicale variegata e trasversale che saprà conquistare diverse fasce di pubblico. Spettatori privilegiati, che potranno godere di ottimi spettacoli immersi nella frescura estiva che solo una città come Enna sa garantire, anche nelle giornate più torride.

Dal 9 luglio al 10 agosto, le eccellenze della musica si danno appuntamento alla corte di Federico II, ed è ancora Stupor MundiUna rassegna di spettacoli sotto la direzione organizzativa di Peppe Truscia per la Olimpo Eventi. Una rassegna che nasce per omaggiare l’eredità culturale di Federico II, il re svevo simbolo di sapere e incontro tra culture, che di Enna apprezzava la natura lussureggiante e la posizione strategica. Per dare, inoltre, la possibilità di assistere ai concerti di Stupor Mundi – Musica d’autore nei luoghi federiciani alla più ampia fascia di pubblico possibile, l’organizzazione ha deciso di agevolare il popolo dei vacanzieri prevedendo anche una speciale “tariffa per residenti” nel comune di Enna, che potranno accedere ad alcuni spettacoli in cartellone acquistando il biglietto del singolo evento al prezzo di 7 euro + diritti di prevendita. Inoltre, in aggiunta all’abbonamento completo, è stato previsto “Stupor Mundi in jazz”, una formula particolare di abbonamento per gli amanti del jazz, che comprende cinque concerti: Klaus Savoldi Bellavitis Quartet (25 luglio), Triton Jazz Quartet (28 luglio), Enrico Intra Duo (30 luglio), Andrea Aloisi Quintet (3 agosto), Fabrizio Bosso Spiritual Trio (4 agosto).

Scroll to top