Economia

Boccia (Confindustria):
«Ogni impresa che chiude è un lutto
in famiglia»

«Una politica industriale per il Mezzogiorno. E’ l’appello di Vincenzo Boccia». Il presidente nazionale di Confindustria, in occasione del convegno dell’Altra Avellino, bacchetta il governo giallo-verde e presenta la propria medicina per la ripresa.

Un passaggio fondamentale è certamente quello infrastrutturale. Lo sviluppo riparte dalle grandi opere come la Lioni-Grottaminarda e l’Alta Capacità.

Il numero uno degli industriali non si sottrae alle domande dei giornalisti e interviene pure sul caso Novolegno.

Zone Economiche Speciali,
Marchiello lancia il progetto

L’assessore regionale alle attività produttive, in un incontro, tenutosi presso l’Asi di Avellino, spiega agli amministratori i vantaggi delle Zes per la provincia di Avellino.

Novolegno,
i sindacati si rivolgono al Prefetto

I sindacati scendono in piazza. Protesta delle associazioni di categoria davanti alla Prefettura. Tanti gli operai e i liberi cittadini che hanno espresso solidarietà ai dipendenti dello stabilimento di Montefredane. La Novolegno compatta davvero tutti. Le divisioni, questa volta, sono un aspetto secondario. Le preoccupazione unanime è solo il futuro di 117 famiglie.

Novolegno, la politica scende in campo

Convocare un tavolo regionale tra lavoratori e azienda e istituzioni. E’ la soluzione proposta dal consigliere regionale Francesco Todisco per salvare l’azienda di Montefredane.

Il presidente della Provincia Domenico Biancardi, pertanto, esorta tutti a non fare allarmismi, ma a  riaprire un dialogo con la proprietà.

Fca, Morsa suona la carica:
«Necessari investimenti sugli ibridi»

A Bari si sta tenendo in queste ore il congresso nazionale della Cgil per il rinnovo dei vertici del sindacato.

Intanto, ad Avellino si è riunito in mattinata il direttivo provinciale della Fiom per discutere della Fca di Pratola Serra. Abbiamo sentito il segretario provinciale Giuseppe Morsa.

Psr Irpinia, Grieci:
«Il sistema delle sagre»

Antonio Grieci, presidente di F.agr.i, federazione provinciale di Avellino, rivela come i fondi regionali destinati allo sviluppo rurale, in provincia, vengano utilizzati per eventi di poche ore che non hanno alcuna ricaduta economica sul territorio e che nulla hanno a che vedere con il mondo locale dell’agricoltura.

Fiordellisi (Cgil):
«Avellino salvata dal commissario»

Il segretario generale della Cgil di Avellino, Franco Fiordellisi, parte dalla riscoperta della Costituzione e della funzione sociale dell’imprenditore, sul modello di Olivetti, per entrare nelle vicende locali dove un cumulo di approssimazioni, lacune, furbizie e spensieratezze della classe politica e imprenditoriale irpina hanno dato il via a una stagione ad alto indice di trasgressività sia nel pubblico (vedi Alto Calore), sia nel privato (Isochimica).

Unica nota positiva in un quadro a tinte fosche, l’arrivo in città del Commissario Priolo che di fatto sancisce la necessità di una maggiore presenza del centralismo statale per porre fine a decenni di malgestione e clientelismo.

Reddito di cittadinanza in Irpinia, Melchionna (Cisl):
«Attenzione a chi dichiara il falso»

31mila abitanti della provincia di Avellino  hanno i requisiti per il sussidio. A confermarlo il segretario della Cisl Mario Melchionna. L’esponente di categoria, però, lancia l’allarme:  «Gli evasori possono agevolarsene a discapito di chi ne ha realmente bisogno»

Protesta Coldiretti,
olivicoltori irpini a Roma

Francesco Acampora, presidente della Coldiretti di Avellino, in piazza a Roma per protestare contro il Governo. Il rappresentante di categoria, accompagnato da una quindicina di produttori locali, fa sentire la sua voce davanti le porte del Ministero delle Politiche Agricole.

Vassiliadis (Ugl):
«L’Irpinia delle vertenze irrisolte»

Crisi, vertenze e salvaguardia dei posti di lavoro. Il segretario della Ugl di Avellino, Costantino Vassiliadis, a tutto campo sulle vicende che hanno caratterizzato l’anno appena trascorso.

Scroll to top