Irpiniambiente

Arte ed Ecologia,
confronto pubblico al “Publio Virgilio Marone” di Avellino

Martedì 12 novembre, alle ore 10.15, presso l’Aula Magna del Liceo Statale “Publio Virgilio Marone” di Avellino gli studenti si confronteranno sul tema dell’arte e dell’ecologia con il Presidente della Provincia di Avellino, Avv. Domenico Biancardi, l’artista Emiliano Stella e l’amministratore unico di Irpiniambiente, Avv. Nicola Boccalone.

L’iniziativa vuole focalizzare l’attenzione degli studenti e delle studentesse sul divieto nell’ Ue, entro il 2021,  all’uso di oggetti di plastica monouso:  posate, piatti, cannucce , bastoncini cotonati, bastoncini per palloncini, e all’uso delle plastiche ossi-degradabili, ai contenitori per alimenti e tazze in polistirolo espanso.

Dedicare particolare attenzione al problema dell’impatto ambientale, della sostenibilità e dell’ecologia, drammaticamente diventato scottante a causa di una effettiva situazione perennemente a rischio, è diventato fondamentale; educare le giovani generazioni al rispetto dell’ambiente, imprescindibile.

Irpiniambiente presenta il bilancio,
Biancardi: «Puntiamo a nuovi investimenti»

Irpiniambiente, la società che gestisce il servizio di raccolta rifiuti in provincia di Avellino ha presentato, presso la Sala Grasso di Palazzo Caracciolo, il bilancio 2018.

Ottimi i risultati raggiunti nell’ultimo anno di attività. Dai dati riportati dall’amministratore unico, Nicola Boccalone, si segnala una riduzione della tariffa e un boom della raccolta differenziata, soprattutto nel Comune di Avellino, passato da 30% del 2017 al 71.4% del 2018.

Ottimista per il futuro, il presidente della Provincia, Domenico Biancardi, che punta a favorire nuovi investimenti per rendere il servizio ancora più efficiente.

Provincia,
Farina a muso duro contro Biancardi: «L’Irpinia non è il Mandamento»

L’Assemblea dei Sindaci convocata dal presidente della Provincia, Domenico Biancardi, per l’approvazione del Bilancio di previsione segna un punto di rottura e sancisce la fine della luna di miele tra amministrazione provinciale e territori. A portare alla luce malumori finora latenti sulle scelte non collegiali e sbilanciate a favore di una sola area della vasta provincia di Avellino è il sindaco di Teora, Stefano Farina, che si fa portavoce dei problemi dell’Alta Irpinia, trascurata fino ad oggi dall’azione di Palazzo Caracciolo.

Nella mirino della fascia tricolore anche le deleghe assegnate da Biancardi, in particolare quella di parità affidata a una concittadina del presidente, e la nomina del revisore dei conti di Irpiniambiente, braccio operativo della Provincia nella gestione dei rifiuti.

Rifiuti, Biancardi:
«Non vogliamo immondizia da altri»

Il presidente della Provincia, a seguito di un confronto avuto con Irpiniambiente e in modo particolare col manager Boccalone, manifesta la sola disponibilità a trattenere gli scarti trattati a Pianodardine. Chiusura netta, invece, per l’arrivo di altra immondizia.

Avellino, Irpiniambiente lancia Olly

Soddisfatto il commissario Giuseppe Priolo, che incontrando il manager Nicola Boccalone, mostra il suo entusiasmo e gradimento per l’iniziativa, che definisce rivoluzionaria per un centro come quello irpino.

Raccolta differenziata,
Avellino modello nazionale

Avellino da maglia nera per la differenziata diventa modello nazionale. Si passa dal 30,9% del 2017 al 71,84%. I meriti di tale risultato sono di Irpiniambiente, braccio operativo della Provincia di Avellino, che ha annunciato nuovi investimenti per quanto riguarda il trattamento dei rifiuti.

Il presidente Biancardi, a margine delle conferenza stampa tenutasi nella sede di via Cannaviello, si congratula con il manager di Irpiniambiente Nicola Boccalone per i risultati ottenuti e conferma l’avviamento di un progetto sperimentale che prevede un’intesa con l’Arpac e alcuni autorevoli partner del mondo della ricerca che rivoluzionerà il metodo della raccolta grazie anche a una nuova tecnologia che arriverà direttamente dagli States.

Scroll to top