Comunità

Ariano Irpino: aggiornamenti sulle giornate di screening sierologico

Ad Ariano Irpino sono state disposte delle giornate per effettuare screening seriologici a tutta la popolazione.

Questa è la situazione delle giornate del 16 e 17 maggio, il piano di screening si concluderà il 19 maggio.

Nelle giornate del 16 e 17 maggio dalle ore 08:00 alle ore 20:oo sono stati effettuati complessivamente 12.212 test seriologici sulla popolazione del Tricolle ed equivalgono al 69% della popolazione, considerando che attualmente i residenti, esclusi AIRE (Anagrafe Italiani Residenti all’Estero), sono 17.823.

L’affluenza è stata numerosa.

Aggiornamenti sulle giornate di screening seriologici

Aggiornamenti sulle giornate di screening seriologici

Piano Screening ad Ariano Irpino: affluenza e prelievi

Per evitare assembramenti e per creare una situazione sicura per la popolazione di Ariano Irpino, sono stati stabiliti dei giorni e fasce orarie, in base all’ordine alfabetico del cognome, in cui recarsi per effettuare i test e non creare confusione.

Dalle registrazioni risulta quanto segue:

Tabella screening sierologico ad Ariano Irpino

Tabella screening sierologico ad Ariano Irpino

L’Irpinia lasciata sola: la nuova delibera della Giunta della Regione Campania va rivisitata

È ormai conclamato l’impatto negativo che ha avuto il Covid-19 sull’economia nazionale, soprattutto nei Comuni interni come i nostri, che già erano provati prima dell’emergenza.

La filiera agroalimentare, in modo particolare, risulta avere enormi difficoltà, a causa della chiusura del settore Ho. Re. Ca che ha bloccato il commercio europeo e internazionale. Altro grave colpo ricevuto da questo settore è scaturito dalla chiusura di attività come bar, ristoranti, agriturismi, alberghi e paninoteche che ne hanno bloccato anche la vendita interna.

Il settore vitivinicolo è quello che risulta più provato all’interno della filiera agroalimentare irpina perché con la chiusura delle cantine, l’annullamento del Vinitaly, le difficoltà nel poter esportare i prodotti oltre confine non si è avuta la liquidità necessaria, per potersi occupare della cura dei vitigni ovvero quall’aspetto (l’uva e tutto ciò che ruota intorno al terroir) che è fondamentale per poter realizzare il prodotto finito.

Su questa situazione si è esposto il Presidente di AssoApi, Luigi Gaudiosi, che spiega così la situazione economica della filiera agroalimentare in Irpinia:

La produzione delle eccellenze irpine ora è vista con sospetto dai mercati esteri in quanto c’è diffidenza e paura per possibili contagi. Vanno tutelati i prodotti bio, a Km 0 e le eccellenze irpine che sono prodotte solo in alcune zone più interne e legate alle tradizioni di questa terra.

L’economia nelle zone interne, già in tempi normali è alquanto affossata, in una situazione di crisi mondiale come questa non possono che risentirne maggiormente.

Nella nuova delibera della Giunta della Regione Campania in materia di politiche agricole, mi riferisco alla n.211 del 5 maggio 2020 si è pensato solo alla provincia di Salerno e a Caserta, prevedendo 10 milioni di euro per il comparto bufalino, 10 milioni di euro per il settore florovivaistico e per le imprese della pesca e dell’acquacoltura… e l’Irpinia dov’è? Manca all’appello tutta la provincia di Avellino che è stata totalmente trascurata.

Eccellenze casearie irpine in crisi

Pecorino irpino

Luigi Gaudiosi non le manda a dire a Francesco Todisco, consigliere regionale addetto alle tematiche e alle questione delle aree interne, perché ha favorito solo il settore delle bufale non ricordando, forse, che in Irpinia abbiamo prodotti come il caciocavallo podolico, il carmasciano, la ricotta salata, il pecorino che insieme alla produzione di insaccati rappresentano una fonte economica importante per le nostre zone interne e che, senza i giusti interventi economici, rischia di sparire.

Perché tutelare solo l’economia della Costiera dimenticando le piccole realtà rurali?

Si attendono risposte ma soprattutto provvedimenti!

Il Comune di Grottaminarda ha richiesto all’ASL di Avellino la somministrazione di test rapidi

Il Comune di Grottaminarda, attraverso tre missive inviate in varie tempististiche, ha fatto richiesta a Maria Morgante, Direttore Generale dell’ASL di Avellino, di voler somministrare con urgenza test rapidi ad alcune categorie di lavoratori, che sono più a rischio di altri.

Il Comune di Grottaminarda ha richiesto test rapidi

Il Comune di Grottaminarda ha richiesto all’ASL di Avellino la possibilità di effettuare test rapidi

La categoria di lavoratori su cui si dovrebbe porre maggiore tutela è quella che è a contatto con il pubblico: operatori commerciali che sono stati sempre operativi, coloro che dovranno aprire a breve, operatori degli studi tecnici e professionali, personale e amministratori del Comune di Grottaminarda, personale ATA, operatori degli istituti scolastici presenti sul territorio comunale.

Speriamo vivamente che venga assecondata questa richiesta sensata, per poter garantire la giusta serenità e protezione per la ripresa di tutte le attività commerciali e per poter affrontare nel migliore dei modi questa delicata fase 2.

Covid-19 in Irpinia: aggiornamenti sui tamponi positivi e sul Piano Screening ad Ariano Irpino

Nelle ultime ore sono stati analizzati dall’AORN Moscati di Avellino, dall’Istituto di Ricerche Genetiche Biogem, dall’Ospedale San Pio e dal Cotugno, 167 tamponi e sono risultati positivi al Covid-19 3 casi positivi.

Nuovi tamponi positivi: aggiornamenti dall'ASL di Avellino

Sono risultati positivi al Covid-19 in Irpinia nuovi tamponi

I risultati pervenuti dall’ASL di Avellino sono i seguenti:

  • 3 nel Comune di Ariano Irpino

I casi in questione sono stati a contatto con soggetti risultati positivi.

Per quanto riguarda il Piano Screening in programma da oggi 16 maggio fino al 19 maggio previsto ad Ariano Irpino, vengono sottoposti, su base volontaria, al test seriologico anche gli operatori sanitari, medici e infermieri e tutti gli altri operatori che sono attualmente impegnati nella macchina organizzativa del Piano di Screening.

Ariano Irpino: test seriologici a tutta la popolazione

La Regione Campania ha disposto lo screening sierologico dell’intera popolazione del Comune di Ariano Irpino. La suddivisione del territorio in circoscrizioni, che corrispondono a 25 sezioni elettorali, permetterà ai cittadini di poter effettuare prelievi in luoghi ben conosciuti e non lontani dalle proprie abitazioni oltre a poter beneficiare di un’organizzazione che eviti disordine e assembramenti.

Le attività di screening saranno effettuate sabato 16 maggio e domenica 17 maggio dalle ore 08:00 alle ore 20:00. La suddivisione della popolazione è divisa in ordine alfabetico del cognome e a ciascuna fascia corrisponde un preciso orario.

Ariano Irpino: test a tutta la popolazione

Ecco gli orari per effettuare i test seriologici ad Ariano Irpino

Sabato 16 maggio dalle ore 08:00 alle ore 14:00

Dalla lettera A alla lettera E

Sabato 16 maggio dalle ore 14:00 alle ore 20:00

Dalla lettera F alla lettera L

Domenica 17 maggio dalle ore 08:00 alle ore 14:00

Dalla lettera M alla lettera Q

Domenica 17 maggio dalle ore 14:00 alle ore 20:00

Dalla lettera R alla lettera Z

Si precisa che allo screening possono essere sottoposti anche i minori ovviamente accompagnati da un genitore che dovrà firmare il consenso.

Ciascun cittadino all’arrivo dovrà essere munito di mascherina e del documento di riconoscimento. Saranno presenti percorsi guidati e verrà misurata la temperatura corporea.

Dopo l’elaborazione dei risultati e del relativo approfondimento, si provvederà a contattare i soggetti risultati positivi, per sottoporli successivamente al tampone naso-faringeo.

Per coloro che non potranno recarsi nei giorni suddetti sarà possibile recarsi presso il Centro fiere Casone, Loc. Orneta, lunedì 18 maggio e martedì 19 maggio dalle ore 08:00 alle ore 20:00.

Covid-19: aggiornamento sui tamponi positivi

Nelle ultime ore sono stati analizzati 225 tamponi dicui sono risultati positivi al Covid-19 due nuovi casi.

Nuovi tamponi positivi in Irpinia

Nuovi tamponi positivi in Irpinia

I risultati pervenuti dall’ASL di Avellino sono i seguenti:

  • 2 nel Comune di Ariano Irpino

I soggetti che sono risultati positivi si riferiscono a contatti di casi già risultati positivi.

Nasce il Disability Pride Network

Il Disability Pride Network nasce per promuovere i diritti civili delle persone con disabilità, cercando di favorire l’inclusione sociale. È una rete internazionale che si compone di persone che condividono gli stessi obiettivi e valori, per affermare un nuovo modo di vivere, pensare e dare spazio alle persone che non hanno ancora la giusta voce all’interno della nostra società.

La disabilità è stata spesso vista con occhio circospetto, che ha creato paura, vergogna ed esclusione. Ancora oggi si guarda alla disabilità come negazione della normalità quando, in realtà, ci sono potenzialità che si celano dietro questo modo di stare al mondo.

C’è bisogno di accoglienza e di accettare situazioni differenti, scardinando il senso di esclusione che molti disabili sentono e avvertono quando vogliono cercare di condurre una vita normale, al pari delle altre e a giusta ragione.

Disability Pride Network

Disability Pride Network

Disability Pride Network: fondamenti dell’iniziativa

I principi su cui basa Disability Pride Network sono i seguenti:

  • Sostenere e promuovere l’autodeterminazione delle persone con disabilità, rispettandone l’indipendenza, l’autonomia e la dignità.
  • Rispettare e promuovere il valore delle differenze tra gli esseri umani.
  • Incentivare la ricerca scientifica e l’innovazione tecnologica.
  • Educare alla cultura senza discriminazioni.
  • Promuovere le pari opportunità, in particolar modo nei settori formativi e lavorativi, tra persone senza disabilità.
  • Valorizzare le attitudini e le competenze delle persone con disabilità.
  • Sostenere il turismo sostenibile per le persone con disabilità.
  • Educare alla non discriminazione in tutte le sue forme.

Disability Pride Network dal 2015 ha dato luogo ad una parata che si svolge in Italia nel periodo estivo e che ogni anno sceglie una città diversa per potersi incontrare e creare questo momento di aggregazione.

Questo network rappresenta uno spunto di riflessione importante che, in un periodo storico come quello che stiamo vivendo intriso di pregiudizi, dovrebbe farci riflette sulla scoperta dei valori che dovrebbero muovere il mondo. Ci si dovrebbe soffermare sul significato del termine di uguaglianza e sul suo valore intrinseco perché è diritto di tutti quello di avere pari opportunità a livello sociale, ricreativo e lavorativo.

Tamponi positivi al Covid-19

Nelle ultime ore sono stati analizzati 99 tamponi dei quali è risultato positivo al Covid-19 un solo caso.

Covid-19:aggiornamenti sui tamponi positivi in Irpinia

Nuovi risultati dei nuovi tamponi positivi in Irpinia

I risultati pervenuti dall’ASL di Avellino sono i seguenti:

  • 1 nel Comune di Solofra

Test rapidi per bambini autistici e per le loro famiglie

Per consentire la ripresa in sicurezza delle terapie ABA (Appiled Behavior Analusis), Analisi del Comportamento Applicata, che erano state sospese nella prima fase di emergenza Covid-19, sono stati effettuati test e tamponi su operatori e bambini autistici, compresi i familiari .

La terapia ABA si basa nello studiare attraverso il comportamento, scomponendolo in tutte le sue parti, e capire in modo oggettivo quali sono le conseguenze che mantiene un determinato comportamento.

Il fine ultimo delle terapie stabilisce infine come modificare le condizioni che si trovano alla base di quel determinato comportamento, per promuovere azioni positive e ridurre quelle negative.

Questa terapia si rivolge alle persone con autismo.

Tamponi agli operatori e test rapidi ai bambini autistici e ai loro familiari

Test e tamponi su bambini autistici e ai loro familiari

L’ASL di Avellino ha attivato un piano screening sugli operatori, i bambini e le loro famiglie, che è stato completato in data odierna.

Sono stati effettuati 131 test rapidi persone tra bambini e componenti del nucleo familiare. Sono stati sottoposti a tampone 43 operatori impegnati nelle attività terapeutiche.

Oggi sono stati effettuati 460 test tra pazienti e familiari del Centro Aias di Cicciano, convenzionato con l’ASL di Avellino per le terapie ABA a domicilio.

Il medesimo centro attraverso l’ASL di riferimento si è occupato di effettuare screening ai terapisti ABA impegnati a domicilio presso le famiglie irpine.

Ciò è stato fatto per consentire la ripresa delle attività riabilitative in totale sicurezza sia per gli operatori ma, soprattutto, per i i bambini e le loro famiglie.

Tamponi positivi al Covid-19 in Irpinia

Nelle ultime ore in Irpinia sono stati analizzati 414 nuovi tamponi di cui sono risultati positivi al Covid-19 nuovi 3 casi.

Nuovi tamponi positivi in Irpinia: aggiornamenti dall'ASL di Avellino

Sono risultati positivi nuovi tamponi in Irpinia

I risultati pervenuti dall’ASL di Avellino sono i seguenti:

  • 3 nel Comune di Ariano Irpino

L’ASL di Avellino e l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno stanno mettendo a punto, insieme alla Regione Campania e agli altri enti coinvolti, in primis il Comune di Ariano Irpino per quanto riguarda il Piano Screening sierologici.

Una volta definiti i dettagli questi saranno resi noti alla cittadinanza, specificando nuovi piani e tempistiche.

Scroll to top