Comunità

Grottaminarda,
ecco il segreto del successo della civica istituzionalizzata

La lista civica Il Gallo, uscita vittoriosa nelle ultime tre competizioni elettorali, molto probabilmente si riconfermerà anche in questa tornata grazie al supporto del Sole Nascente.

Ma qual è il segreto del successo di questa compagine amministrativa che resiste al tempo ed è capace di lasciare nell’ombra, nonostante le elezioni Europee, anche i partiti nazionali?

Semplice. È la forza delle famiglie, bellezza. La sostituzione dei simboli di partito con i cognomi più diffusi e i volti più radicati nell’immaginario comune.

Come non citare l’Uomo Qualunque, incarnato dalla figura dell’inossidabile vice sindaco, alla scadenza del suo ottavo mandato, nonostante i proverbiali problemi con la lingua italiana; o il buon padre di famiglia, amico di tutti, che cita lo zio Antonio che lo invita a casa a prendere un caffè per suggerigli di occuparsi delle piccole questioni quotidiane; o la studentessa universitaria tornata dalla metropoli per mettere su famiglia nel paese che ama; o, ancora, la signora che ha fatto dell’associazionismo e della cura agli ammalati la sua ragione di vita.

Ma non è solo nella semplicità dei suoi attori protagonisti che risiede la forza della compagine egemone a Grottaminarda da più lustri. Perché oltre alle espressioni familiari, il Gallo riesce a schierare e a tenere uniti nelle sue fila anche i simboli politici, diventando un contenitore pentapartito o quasi.

Il Gallo è un supermarket del consenso, un’armata istituzionalizzata capace di far convivere al suo interno il tutto e il suo contrario. Un vero e proprio laboratorio politico, come lo ha definito il sindaco Angelo Cobino.

Si va dal medico con trascorsi comunisti che dal palco saluta i compagni, alla dirigente Pd, nipote del segretario locale, che si rimette in gioco nonostante le difficoltà e le fratture che la politica frappone e impone tra gli individui; dal funzionario della Provincia disponibile a mettere a disposizione della comunità la sua rete di contatti personali e il suo bagaglio di esperienze professionali, al segretario di Forza Italia che saluta dal palco il consigliere provinciale azzurro, Franco Di Cecilia, rimasto fino a tarda ora tra la folla per ascoltare l’intervento del suo collega di partito.

 

I candidati del Gallo: gli interventi

 

Famevo: la linea cosmetica irpina a base di olio Ravece

Famevo nasce nel 1998 da Antonio Tranfaglia che insieme alle sue sorelle Flora e Maria pensano di produrre una linea cosmetica a base di olio extra vergine di oliva e di Ravece che possiede un contenuto elevato di polifenoli che svolgono un’azione antiossidante e rigenerante.

Famevo si trova a Venticano e offre la possibilità di scegliere tra una vasta gamma di cosmetici adatti sia per uomini che per donne.

Famevo: cosmetici irpini

Famevo cosmetici

Famevo: prodotti

Famevo mette a disposizione della propria clientela un’ ampia scelta di prodotti: dal siero occhi e labbra che contrasta i radicali liberi e l’invecchiamento cutaneo grazie alla sua azione idratante e nutriente alle classiche creme viso idratanti e antirughe fino ad arrivare a creme solari, scrub, creme corpo e trattamenti localizzati per viso e corpo.

Per maggiori informazioni è possibile recarsi presso il punto vendita di Venticano o chiamare il seguente numero: 0825 965829

Amministrative Avellino,
Annarita Colucci: «La Lega è l’unico partito che affronta i problemi»

Anna Rita Colucci, medico pediatra, candidata nella Lega per le Amministrative di Avellino spiega i motivi che l’hanno portata a decidere di dedicare parte del suo tempo alla risoluzione dei problemi della città.

L’insolente approda alla Posta di Grottaminarda

VeT (Vignaioli e Territorio) è un momento di confronto che offre ai piccoli viticoltori, resistenti alle leggi del mercato, la possibilità di farsi conoscere, presentando i propri prodotti e spiegandone la storia.

VeT è arrivato al suo quinto appuntamento con l’azienda Insolente Vini che propone vini naturali della Val d’Alpone di Verona.

In degustazione per la quinta tappa di Vet: Bianco pr2, Frizzante Ramato mr1, Rosso fc2 e il Macerato le3.

Vignaioli e territorio della Posta

VeT e Insolente Vini

VeT: prossimi appuntamenti alla Posta di Grottaminarda

Azienda Vitivinicola Di Prisco di Fontanarosa presenterà il 23 maggio una verticale di tre annate del suo Greco di Tufo.

L’azienda Casebianche di Torchiara presenterà il 13 giugno le sue bollicine contadine: La Matta, il Fric e Pashkà.

Progetto Comune,
Bonito si stringe intorno a De Pasquale

Sala gremita e tanta partecipazione alla presentazione della lista Progetto Comune per Bonito del sindaco Giuseppe De Pasquale che giunto alla fine del primo mandato si ripresenta con la sua squadra di amministratori uscenti arricchita da volti nuovi per portare a termine il lavoro avviato.

De Pasquale, accompagnato dal vice sindaco, Giuseppe D’Ambrosio, e dal delegato alla cultura, Valerio Massimo Miletti, nel ricordare quanto già è stato fatto negli ultimi cinque anni, traccia le linee guida della prossima amministrazione comunale.

 

Regina Blu è una piccola realtà artigianale che punta sulla tradizione e la ricerca

Regina Blu è una piccola realtà artigianale, nata nel 1990, immersa nel verde di Gesualdo ed è intrisa di tradizioni irpine.

L’elemento che caratterizza i prodotti del pastificio è dato dalla qualità delle materie prime e dalla sapienza nella lavorazione dei prodotti.

Regina Blu: prodotti alimentari

Semola di grano duro di Regina Blu

Le linee di produzione sono tre: una di prodotti lavorati a mano, una di formati speciali secchi e un’altra di trafilati in bronzo e conservati in ATM (atmosfera protettiva), che permette di aumentare il periodo di conservazione dei prodotti e mantenere inalterate le proprietà sensoriali.

Semi di mela: pastina biologica

Pastina biologica Regina Blu

Semi di mela è una pastina biologica realizzata con il grano coltivato dall’azienda Regina Blu e lavorato con la molitura a pietra per poter ottenere un alimento salutare, con basso contenuto di glutine e di facile digeribilità.

Masami Beauty Center

Masami Beauty Center Via Boccaccio 23, Grottaminarda, AV

I giorni di apertura: lunedì, mercoledì, giovedì, venerdì e sabato dalle ore 08:30 alle ore 20:00

I giorni di chiusura: il martedì e la domenica

Per info e prenotazioni: 333 117 0572

Masami: centro estetico

Masami Beauty Center

Grottaminarda,
la giunta Cobino si sdoppia

Il primo cittadino ufitano, Angelo Cobino, si prepara a un’agevole rielezione nonostante il distacco dell’assessore Rosalba Basile che lo ha sostenuto durante il primo mandato e che ora lancia una sfida tutta interna al gruppo del “Gallo” riposizionandosi nella lista “Grotta Bene Comune”.

Ad accompagnare l’assessore uscente nella compagine capitanata da Rocco Lanza il dirigente nazionale Psi, Peppino Romano, già sindaco di Grottaminarda.

Più che di divisione, quindi, si puó parlare di sdoppiamento dell’amministrazione uscente targata Cobino che con questa abile mossa riuscirà ad occupare ben 10 dei 12 posti della sala consiliare “Sandro Pertini”.

Insomma, tralasciando quelli che saranno gli 8 nuovi eletti della lista del Gallo, alla lista civetta Grotta Bene Comune andranno 4 seggi.

E se 3 dei 4 sono già blindati dal candidato sindaco Rocco Lanza e dai due dirigenti del gruppo Psi, Rosalba Basile e Peppino Romano, l’incognita riguarda l’ultimo scranno di Palazzo Portoghesi.

A contendersi un posto al sole: Michelangelo Bruno, Marino Lo Chiatto, Giovanni Romano, Tonino Barrasso, Rocco Barrasso, Roberto Landi, Emilio Morelli, Doralda Petrillo, Franca Iacoviello e Gerarda Faretra.

All’interno di questo derby ufitano in cui sembra tutto già scritto, l’elezione dell’ultimo consigliere di “Grotta Bene Comune” rappresenta l’unico elemento capace di dare vivacità a una soporifera competizione elettorale.

42esima Fiera di Venticano: cos’è cambiato in questi anni?

Oggi termina la 42esima edizione della Fiera di Venticano.

Abbiamo fatto alcune domande ai visitatori e ai commercianti. Le risposte che abbiamo ricevuto sono state discordanti: c’è stato chi ha elogiato la manifestazione e chi ha riscontrato gravi mancanze come, ad esempio, quello degli stand vuoti.

Voi cosa ne pensate? Cosa si potrebbe fare per migliorare una tra le manifestazioni più longeve dell’Irpinia?

Fiera di Venticano: stand vuoti

Stand vuoti in fiera a Venticano

42esima edizione di Venticano: è tutto oro quello che luccica?

Quest’anno la Fiera di Venticano è arrivata alla sua 42esima edizione! Tra l’opulenza degli stand abbiamo notato anche svariati spazi commerciali vuoti.

Cosa sta succedendo alla Fiera di Venticano? Perché molti commercianti non hanno partecipato quest’anno?

Venticano: la fiera

42esima edizione della Fiera di Venticano

Abbiamo intervistato i visitatori e i commercianti presenti alla fiera e ci sono state molte lamentele e lodi.

A breve i video degli intervistati!

 

Scroll to top