Attualità

Oltre all’esercito si attendono dalla Regione Campania anche sostegni economici

In questi giorni siamo stati letteralmente bombardati da: decreti, ordinanze, comunicati stampa e notizie di ogni sorta.

Ora i cittadini campani attendono lo stanziamento di fondi economici che possano sistemare, seppur in minima parte, le incombenze economiche cui devono far fronte molti cittadini nonché possessori di partita Iva.

Mi riferisco a spese di ordinaria amministrazione come affitti di locali e altre spese economiche che non sono state ancora sospese e regolamentate in vista dell’emergenza Covid-19.

Armando Cesaro, presidente del Gruppo Forza Italia Regione Campania, lancia un appello a Vincenzo De Luca:

Nei giorni scorsi abbiamo chiesto pubblicamente questa misura perché l’affitto è una delle voci più impegnative del bilancio familiare ed è chiaro che chi ha dovuto sospendere o ridurre drasticamente la propria attività, soprattutto se commerciante e partita Iva, non ha alcuna possibilità di farvi fronte.

De Luca faccia come Fontana: affianchi a quello ordinario un fondo di solidarietà per sostenere concretamente i nostri cittadini che non sanno come pagare. Torniamo subito in Consiglio, magari prima che arrivi anche il mese di aprile da pagare.

Dunque si aspettano provvedimenti reali ed economici per far fronte a spese che questa immobilità economica, a molti cittadini e lavoratori in stand by, non consente di ottemperare.

Tra un’esortazione, un’imposizione e una battuta da cabaret si attendono anche risposte più serie a problemi economici cui si accenna ma che, nella realtà dei fatti e dello stato di cose, ancora non si provvede a risolvere.

Covid-19 in Irpinia: 18 nuovi tamponi sono risultati positivi

L’ASL di Avellino comunica l’esito positivo di 18 tamponi positivi al Covid-19 in Irpinia.

Nuovi tamponi positivi in Irpinia

Nuovi tamponi positivi in Irpinia

I risultati sono i seguenti:

  • 5 nel Comune di Ariano Irpino
  • 4 nel Comune di Mirabella Eclano
  • 4 nel Comune di Avellino
  • 1 nel Comune di Atripalda
  • 1 nel Comune di Bagnoli Irpino
  • 1 nel Comune di Fontanarosa
  • 1 nel Comune di Pratola Serra
  • 1 nel Comune di Solofra

Asl Avellino: aggiornamenti sui tamponi effettuati in Irpinia

Dai tamponi effettuati dall’AORN Moscati di Avellino sono risultati positivi al Covid-19 10 tamponi positivi.

Aggiornamenti sui tamponi effettuati in Irpinia

Aggiornamenti sui tamponi effettuati in Irpinia

I risultati sono i seguenti:

  • 5 nel Comune di Lacedonia
  • 2 nel Comune di Ariano Irpino
  • 1 nel Comune di Cervinara
  • 1 nel Comune di Solofra
  • 1 nel Comune di Mercogliano

ASL di Avellino proroga l’esenzione dei ticket

L’ASL di Avellino ricorda che, su disposizione della Regione Campania, è stata prorogata di 3 mesi l’esenzione dei ticket per gli aventi diritto.

Dunque gli interessati, in particolare le persone anziane, sono invitate a non recarsi presso i distretti sanitari per richiedere il rinnovo.

ASL Avellino: predispone un servizio a domicilio di assistenza e di esecuzione dei tamponi

A causa della grave emergenza Covid-19 l’Azienda Sanitaria Locale ha destinato due mezzi ANPAS dedicati, solo ed esclusivamente, ad eseguire tamponi nasofaringei necessari a certificare la positività del virus.

Il personale specializzato effettua tra i 40 e i 50 tamponi a domicilio, per poter garantire a tutti i potenziali pazienti un percorso diagnostico adeguato anche se non sono ricoverati nelle strutture ospedaliere.

Si è già proceduto, infatti, ad eseguire nuovi tamponi a pazienti, ritenuti sospetti e ricoverati presso l’Area Covid-19 del P.O. Frangipane di Ariano Irpino.

Coronavirus in Irpinia: tamponi a domicilio per pazienti sospetti e non ricoverati

Coronavirus in Irpinia: tamponi a domicilio per pazienti sospetti e non ricoverati

Covid-19: procedura post tampone nasofaringeo

Dopo l’esecuzione del tampone, quest’ultimo viene consegnato al Laboratorio attivato presso l’AORN Moscati di Avellino, per essere esaminato. Vengono esaminati circa 80 tamponi al giorno perché sono compresi i tamponi provenienti dall’ASL di Benevento, Dall’azienda Ospedaliera San Pio di Benevento e quelli effettuati sui pazienti ricoverati nella stessa Azienda Ospedaliera del Moscati.

A causa del numero enorme dei tamponi che vengono effettuati quotidianamente non è possibile, per i tempi previsti dal processo di analisi degli stessi, superare un numero maggiore di quello previsto.

Nonostante le difficoltà causate dall’emergenza in corso l’Azienda Sanitaria Locale sta svolgendo il proprio lavoro, non con pochi sacrifici, per cercare di monitorare tutti i cittadini, compresi coloro che al momento si trovano in isolamento presso il proprio domicilio.

Grottaminarda: Angelo Cobino replica alle polemiche delle ultime ore

Nelle ultime ore un documento dalle sembianze di un provvedimento/diffida ha suscitato non poche polemiche tra i cittadini di Grottaminarda e Ariano Irpino.

Il documento della discordia è il seguente!

Documento del Comune di Grottaminarda

Documento del Comune di Grottaminarda

Ovviamente le polemiche ed il malcontento sono derivati dal fatto che lo stesso sopracitato non è un’ordinadanza ma una diffida, che nei contenuti, in modo non proprio velato legittimerebbe la caccia all’untore, che tanto si sta scongiurando in questi giorni, e che viene disattesa da tutti e dai media locali in primis, aggiungerei.

Inoltre non vi era, attraverso la stesura di questo documento, la necessità di tutelare la salute pubblica perché ciò è stato già regolamentato dalle ordinanze nazionali e regionali.

Era necessario, si sono chiesti in molti, l’esigenza di scrivere questa sorta di diffida?

Il documento che abbiamo riportato vieta di far entrare nei locali degli esercenti di attività commerciali il personale dipendente proveniente da Ariano Irpino.

Il sindaco di Grottaminarda

Il Sindaco di Grottaminarda risponde alle polemiche

Angelo Cobino replica alle polemiche così:

Quando domenica 15 marzo il Prefetto mi ha chiesto di mettere a disposizione la Polizia Municipale di Grottaminarda per far rispettare le misure severe messe in atto nel territorio di Ariano Irpino ho subito aderito.

Per 4 giorni, con turni massacranti, insieme ai Carabieneri, la nostra Polizia Municipale ha collaborato in questa direzione e possiamo dire che abbiamo svolto anche un’azione educativa per arrivare a sensibilizzare le persone in questa dura battaglia con un nemico invisibile.

Ringrazio le tantissime persone e attività che hanno capito con senso di responsabilità che l’isolamento e il restare in casa fossero le regole basilari e le hanno rispettate. Quasi tutte le aziende hanno aderito e si sono organizzate evitando ai dipendenti spostamenti in ingresso o uscita dai nostri territori comunali.

Per qualche attività che non ha voluto capire abbiamo dovuto fare una diffida e sabato sera rispondere con parere negativo ad una specifica richiesta di autorizzazione. Tutto qui, si tratta semplicemente di una ulteriore azione tra quelle già emesse in campo per evitare un pericoloso pendolarismo che potrebbe rilevarsi involontario veicolo di contagio, a maggior ragione in questo caso, visto che parliamo di attività di vendita di prodotti alimentari dove transitano migliaia di persone.

All’ex Sindaco di Ariano Irpino, Enrico Franza,a qualche atavico denigratore grottese e qualcuno dell’opposizione, rispondo che i sindaci italiani hanno l’obbligo di controllare e di far rispettare tutte le ordinanze emanate e quelle che saranno emanate, quindi abbiamo soltanto cercato di far rispettare quelle che erano le indicazioni di decreti ed ordinanze del Presidente del Consiglio dei Ministri Conte e del Presidente De Luca così come è compito dei sindaci; se queste regole non gli stanno bene ne devono chiedere la modifica al Consiglio dei Ministri e Regione.

Tra l’altro la stragrande maggioranza di cittadini grottesi ed arianesi, avendo compreso il senso dell’iniziativa, esprimono sostegno all’attività del Comune.

Con Ariano Irpino c’è stata sempre grande collaborazione istituzionale, inoltre, ci sono amici cari che conosco dagli anni ’80 del secolo scorso e tante persone con le quali c’è grande scambio di cordialità, si può dire che sia “la mia Città”.

Emergenza Covid-19 in Irpinia: 12 nuovi tamponi sono risultati positivi

Dai tamponi effettuati dall’AORN Moscati di Avellino sono risultati positivi al Covid-19, in Irpnia, 12 tamponi.

Covid-19 nuovi tamponi positivi in irpinia

Covid-19 nuovi tamponi positivi in Irpinia

I risultati sono i seguenti:

  • 4 nel Comune di Ariano Irpino
  • 3 nel Comune di Scampitella
  • 2 nel Comune di Trevico
  • 1 nel Comune di Flumeri
  • 1 nel Comune di Melito Irpino
  • 1 nel Comune di Mirabella Eclano

Nuovi aggiornamenti sui tamponi risultati positivi al Covid-19 in Irpinia

Sono risultati positivi al Covid-19 altri 7 tamponi effettuati dall’AORN Moscati di Avellino.

Nuovi tamponi positivi al Covid-19 in Irpinia

Nuovi tamponi positivi al Covid-19 in Irpinia

I risultati sono i seguenti:

  • 2 nel Comune di Avellino
  • 2 nel Comune di Mercogliano
  • 1 nel Comune di Flumeri
  • 1 nel Comune di Solofra
  • 1 nel Comune di Cervinara

 

Aggiornamento sui tamponi risultati positivi in Irpinia: 16 nuovi positivi al Covid-19

L’ASL di Avellino aggiorna sui nuovi tamponi, effettuati dall’AORN Moscati di Avellino, che sono risultati positivi al Covid-19: sono 16 persone.

Emergenza Covid-19: tamponi positivi in Irpinia

Emergenza Covid-19: tamponi positivi in Irpinia

I risultati sono i seguenti:

  • 1 nel Comune di Avellino
  • 5 nel Comune di Ariano Irpino
  • 1 nel Comune di Monteforte Irpino
  • 1 nel Comune di Castel Baronia
  • 3 nel Comune di Flumeri
  • 1 nel Comune di Cesinali
  • 1 nel Comune di Scampitella
  • 1 nel Comune di Chiusano di San Domenico
  • 1 nel Comune di Solofra
  • 1 nel Comune di Serino

Emergenza Covid-19: avviso per reclutamento nuovi medici sono compresi anche i pensionati

L’ASL di Avellino ha pubblicato un nuovo avviso di Manifestazione di Interesse per il Conferimento di Incarichi in Regime di Lavoro Autonomo per poteziare il Servizio Sanitario Nazionale in relazione all’Emergenza Covid-19.

Procedura d’urgenza per il conferimento di incarichi presso i Presidi Ospedalieri dell’ASL di Avellino per medici in pensione

Procedura d’urgenza per il conferimento di incarichi presso i Presidi Ospedalieri dell’ASL di Avellino per medici in pensione

È stata indetta una procedura d’urgenza, con scadenza prevista per il 23 marzo, per il conferimento di incarichi presso i Presidi Ospedalieri dell’ASL di Avellino per medici, collocati in pensione nelle seguenti discipline:

  • Anestesia e Rianimazione
  • Radiodiagnostica
  • Malattie dell’Apparato Respiratorio
  • Malattie Infettive
  • Medicina di Accettazione e d’Urgenza
  • Cardiologia
  • Medicina Interna
  • Ostetricia e Ginecologia
  • Igiene Epidemiologica
  • Sanità Pubblica

Ecco il link per leggere l’avviso integrale e scaricare il modello della domanda disponibile sul sito dell’ASL di Avellino nella sezione Concorsi e Avvisi.

Scroll to top